WRC, Mondiale Rally: Sebastian Loeb, un mito della specialità

Il mondo dei rally ha avuto tanti campioni, ma Sebastien Loeb è stato quello che ha vinto più di tutti, scrivendo una trama gloriosa e forse irripetibile, che racconta la sua grandezza. Al suo attivo ben nove titoli iridati.

L’ultimo è giunto nel 2012, nella sfida di casa: il Rally di Francia. Il prestigioso sigillo, coronato in terra alsaziana, rafforza la presenza di Loeb nella storia dell'automobilismo. Qualche tempo fa l'Extraterrestre, parlando di un precedente trionfo iridato, aveva detto: "Non posso dire che questo successo sia migliore degli altri. Ho sempre un ricordo speciale del primo titolo e non voglio dare l’impressione che vincere sia una cosa cui ti puoi abituare. Ogni trionfo è differente. Quello che resta sempre uguale è l'emozione di dividere la gioia con tutta la squadra".

Crediamo che il concetto sia ancora attuale, perché è quello che pensa il leggendario artefice della gloriosa carriera. Nel palmares del pilota di Haguenau, nato il 26 febbraio 1974, ci sono tutti i campionati mondiali dal 2004 ad oggi. Una tabella di marcia infernale, che gli altri vivono come un miraggio.

Al suo attivo tanti primati: 75 vittorie mondiali assolute, il record di successi stagionali (11 nel 2008), quello delle vittorie consecutive (6 nel 2005), il record di trionfi nel Rally di Montecarlo (6) e molti altri. Davvero difficile pensare che qualcuno possa fare meglio in futuro.

L’impegno di Loeb nei rally prosegue anche quest’anno, ma la sua partecipazione al campionato del mondo 2013 è a tempo parziale, con il coinvolgimento in un numero limitato di gare. Questo gli potrà dare regalare qualche vittoria, ma salire ancora una volta sul trono della specialità sembra un’impresa ai limiti dell’impossibile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail