C.I. GT: Busnelli-Lancieri vincono gara 2 a Valencia


E’ ancora la Ferrari a trionfare in gara-2 a Valencia nel 4° appuntamento del Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo. Dopo la vittoria di ieri di Aguas-Tavano, oggi nell’assolato catino del Circuito Ricardo Tormo, la Rossa si è ripetuta grazie a Busnelli-Lancieri (Playteam-Sarafree) che sotto alla bandiera a scacchi hanno preceduto Moncini-Caffi (Ferrari F 430-Villorba Corse) e Cruz Martins- Lietz (Porsche 997-Autorlando).

Nella GT3, dopo tre ritiri nelle ultime gare, si sono imposti Piccini-Grassotto (Lamborghini Gallardo- Mik Corse) davanti a De Pasquale-Sangiuolo (Dodge Viper-Scuderia La Torre) e ai compagni di squadra Garofano-Caccia, mentre nella GT Cup le Porsche 997 hanno monopolizzato il podio con Sada-Sala (Autorlando) che hanno bissato il successo di gara-1 davanti a Pozzi-Cappelletti (Promospeed) e Bellini-De Nora (Bonaldi Tech).

E’ maturata nel primo stint il successo dei portacolori del Playteam Sarafree quando Busnelli, scattato dalla pole, si portava al comando imprimendo alla gara un ritmo insostenibile per tutti gli avversari. Al via Aguas era abile a inserirsi alle spalle del pilota lombardo precedendo Lietz, Caffi e Mediani. Nelle retrovie, intanto, si autoeliminava lo statunitense Earle dopo un contatto con Caccia, dando via libera a Pellizzato che balzava al comando della GT3 davanti a Grassotto. Nella GT Cup Ronnie Kessel precedeva Greco e De Nora.

Mentre Busnelli allungava giro dopo giro su Aguas, era la lotta nelle posizioni di rincalzo ad infiammare la gara con Mugelli, undicesimo, che usciva sulla sabbia dopo un tentativo di sorpasso di Perazzini. La giornata nera dell’Edilcris proseguiva poco dopo con un altro ritiro, quello di Mediani,
che nel difendere la quinta piazza entrava in contatto con Giammaria.

Poco prima dell’inizio dei cambi pilota Lietz si metteva in evidenza passando Aguas, in difficoltà nel doppiaggio di un concorrente, mentre Pellizzato doveva abbandonare la leadership della GT3 a causa di un ennesimo problema elettrico. Nella GT Cup Sala aveva la meglio su Kessel, penalizzato da problemi alla vettura in seguito ad un violento contatto sul cordolo.

Al rientro in pista di tutti i piloti Lancieri, che aveva preso il volante da Busnelli, riusciva a precedere di un soffio Cruz Martins, mentre sfruttando la penalizzazione in tempo di Tavano, subentrato ad Aguas, Moncini saliva in terza posizione davanti a Livio. Nella GT3 Piccini, subentrato a Grassotto, manteneva la prima posizione su De Pasquale, costretto a rientrare nuovamente ai box per scontare lo stop & go per partenza anticipata in occasione del cambio pilota.

Al 27° passaggio ancora bagarre in pista con un contatto tra Frassineti, sesto, e “Linos”, ormai doppiato. Il pilota della GPC Sport riusciva a ripartire undicesimo, lasciando la sesta posizione a Cioci che precedeva Palma.A movimentare le fasi finali ci pensava Moncini che, dopo alcuni passaggi veloci, riusciva ad avvicinarsi a Cruz Martins e a scavalcarlo a tre tornate dalla conclusione.

La gara, anche a causa del gran caldo, non regalava più emozioni assegnando a Lancieri la seconda vittoria della stagione davanti a Moncini e Cruz Martins. Quarto era Livio che precedeva Tavano, Cioci, Palma, Pilet, Postiglione e Kemenater. Nella GT3 Piccini chiudeva davanti a De Pasquale e Garofano, mentre nella GT Cup Sada portava a casa la seconda vittoria del week end davanti a Pozzi e Bellini.

Al vertice della classifica della classe GT2 Cruz Martins a quota 63 è stato raggiunto da Moncini e Caffi, mentre Lancieri e Busnelli, con la vittoria in gara-2, si portano a sole tre lunghezze dal terzetto di testa. Nella GT3 Romano e Sbirrazzuoli (60 punti) precedono di una sola lunghezza Sangiuolo e De Pasquale, mentre nella GT Cup De Nora e Bellini ( 74 punti) mantengono la leadership per un solo punto su Sada e Sala.

Qui i risultati.

Via | ACI Sport Italia

  • shares
  • Mail