Mosley davanti all'Alta Corte di Giustizia rinega qualsiasi tema nazista

Mosley smentisce ancora qualsiasi accusa nazistaMentre la F1 procede la sua incredibile stagione, e la FIA continua ad avere il suo uomo di punto in Max Mosley e tutto sembra essere tornato "normale", proprio il presidente della Fia deve ancora vedersela con le accuse riguardo al suo clamoroso festino sadomaso.

Ieri infatti Mosely si è dovuto presentare a Londra davanti davanti all'Alta Corte di Giustizia per la prima giornata dell'udienza contro il News of the world, la rivista che pubblicò per prima le immagini del suo "festino". Ed il patron della FIA anche ieri non ha mancato di negare con tutte le sue forze qualsiasi accusa sulla possibilità che l'orgia avesse connotati nazisti.

E lo ha fatto assolutamente convinto e deciso, arrivado anche a dichiarare che "ci sono cose molto più erotiche che non un'orgia nazi".

Ma non solo, perchè rispedite al mittente le accuse del tabloid britannico - che ricordiamo aveva collegato le modalità di quel festino al passato del padre di Mosley, fondatore di un partito dalle idee fascistoidi - davanti al giudice il presidente della Fia ha anche accusato il News of the world:

Per uno scoop che ha praticamente distrutto la sua vita: "Quel video ha avuto effetti catastrofici nella mia vita. Mia moglie, che sta con me da 50 anni, non conosceva quelle mie abitudini. E non oso immaginare cosa possano pensare del loro padre vedendolo così su un giornale".

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: