Alms, prospettive nebulose per la mitica Corvette


La General Motors versa in condizioni finanziarie poco felici, che richiedono interventi drastici per scongiurare una crisi senza vie d'uscita. Per rimettere in sesto la società sono stati previsti dei tagli corposi, nell'ordine dei 15 miliardi di dollari. Grazie ad essi sarà possibile ridurre l'esposizione debitoria, per dare ossigeno ai bilanci e tirarsi fuori dalla secca, alimentando nuove scelte strategiche utili a riportare in salute l'azienda.

Lo ha annunciato Rick Wagoner, numero uno del gruppo, che pare molto determinato nel seguire questa linea, già nel breve periodo. Ma l'indispensabile opera di risanamento potrebbe sortire degli effetti poco graditi agli appassionati di automobilismo, portando a un considerevole ridimensionamento dell'attività in pista della Corvette, molto vivace in GT1. La prima voce di spesa destinata a saltare sembra la trasferta a Le Mans, il cui impatto finanziario è abbastanza oneroso. Una perdita di grande portata nel panorama delle granturismo, dove l'icona delle sportive americane emerge da anni a tutti i livelli.

Ma, per fortuna, non dovrebbe esserci uno stop totale al programma agonistico, in virtù dell'accordo tra Chevy e Patt&Miller, recentemenre rinnovato. Seguiremo con apprensione la vicenda. Nell'attesa, ringraziamo Dario911 per la segnalazione.

Via | Racingworld.it
Foto | Americanlemans.com

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: