GP Canada F1 2013: McLaren spera in un esito insolito

L’avvio di questo campionato non è stato particolarmente felice per la McLaren, che occupa il sesto posto in classifica costruttori, a sette punti dalla Force India.

Con queste premesse non è facile ipotizzare un successo nel Gran Premio del Canada di Formula 1, che si avvicina a ritmo spedito.

Anche il team principal Martin Whitmarsh crede che la McLaren non abbia realistiche possibilità di vittoria nell’appuntamento all’orizzonte, ma spera che il circuito di Montreal, dove le creature di Woking si sono espresse spesso bene, possa adattarsi meglio degli altri alla monoposto 2013, agevolando il conseguimento di un risultato più luminoso di quelli raccolti recentemente.

Ecco come si esprime il manager d’oltremanica, nelle parole riportate da Planet F1: “La McLaren è sempre andata bene in Canada, dove abbiamo vinto per tredici volte. Ci presenteremo all’appuntamento senza chance di gloria, ma sappiamo bene che a Montreal un risultato inaspettato è sempre possibile”.

La cosa è vera, ma resta il fatto che Jenson Button e Sergio Perez hanno avuto vita difficile in questo avvio di stagione, con pochi segni di miglioramento in corso d’opera. Il quadro non è quindi dei migliori, anche se nel Circus qualche sorpresa può sempre arrivare.

In attesa di scoprire come andrà a finire, Whitmarsh tesse le lodi del Gran Premio alle porte: “E’ una delle gare più godibili dell’anno. Le atmosfere sono quelle giuste per farne una vetrina di riferimento in Formula 1. Il circuito ha uno sviluppo naturale che favorisce la guida audace, ma che punisce gli errori. Inoltre, i fans canadesi e nordamericani sono appassionati e competenti. E’ indubbiamente una delle corse migliori della stagione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail