F1, Bottlas: Ho quasi raggiunto le prestazioni di Maldonado

Valtteri Bottas traccia un bilancio della sua prima parte di stagione come pilota titolare e ringrazia Williams per l'opportunità di avergli garantito un ingresso in Formula 1 decisamente graduale. Le sue prestazioni? Simili a quelle del ben più quotato compagno di squadra.

2013_valtteri_bottas

Entrambi i piloti del team Williams devono ancora conquistare un punto iridato. La mancanza di risultati non impedisce però a Valtteri Bottas di mostrare un certo ottimismo, giustificato da prestazioni via via sempre più incoraggianti e positive. “Ritengo che il mio lavoro sia stato finora piuttosto valido, anche comparandolo con i risultati di Pastor (Maldonado, nda) – spiega il pilota finlandese, al primo anno in Formula 1 –. Pastor ha più esperienza, ma sono convinto di averlo quasi raggiunto”. “Onestamente non saprei rivelare cosa ho finora imparato da lui, ma ovviamente ho assimilato qualche malizia – prosegue il 23enne –. Come a Monaco, pista su cui non avevo mai corso prima. Ho analizzato i suoi dati con estrema attenzione”.

Bottlas ha poi dedicato alcune battute per commentare l’evoluzione della sua carriera, il cui apice si è avuto quest’anno con la promozione a pilota titolare. “Sono davvero felice per come si sta sviluppando la mia carriera” ha ammesso l’ex test driver, rivelando che un passaggio così graduale e calcolato lo ha aiutato ad assorbire tutti i meccanismi: in particolar modo si è rivelata di grande aiuto la possibilità di guidare il venerdì, con poca pressione e senza l’assillo del risultato a tutti i costi. “Williams ha visto in me del talento. Da quando mi hanno ingaggiato sono migliorato in pressoché tutti gli aspetti” conclude Bottlas, intervistato dal sito ufficiale della F1.

Valtteri Bottas – come detto – non ha ancora conquistato un punto mondiale. Suo miglior piazzamento è l’11° posto del GP in Malesia, seguito dal 12° posto ottenuto proprio al GP di Monaco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail