F1, Red Bull nega l'arrivo di Allison nel 2014

La Red Bull conferma che James Allison non si unirà al loro team progettuale nella stagione agonistica 2014, nonostante il persistere di voci di tenore contrario.

In questo periodo, in Formula 1, si parla anche di mercato dei tecnici. Le squadra puntano a completare i loro organici, cercando di fare magari il colpaccio. Non si esimono dalla pratica i top team in difficoltà, che nel tentativo di risalire la china provano a guadagnare nuove perle nel loro organigramma.

Quello di Allison è un nome appetibile, di cui si fa menzione a più riprese. Come ricorda il sito di F1 Times, l’ingegnere britannico è stato collegato a diversi marchi tra cui Ferrari, Mercedes, McLaren e più recentemente Red Bull.

Alcuni credono Adrian Newey stia pensando alla prospettiva del ritiro alla fine della prossima stagione. Per loro James sarebbe il sostituto perfetto, ma la Red Bull nega la notizia su Twitter: “Ci sono alcune voci in giro, che smentiamo in modo secco. Allison non si unirà a noi”.

Del resto, fino a prova contraria, il team di Milton Keynes potrà contare anche l’anno prossimo sui servizi di Newey. Il geniale progettista inglese, entrato nel gruppo delle “lattine volanti” come direttore tecnico nel 2006, ha progettato monoposto vincenti anche per Williams e McLaren, facendo meglio di qualsiasi altro collega del Circus.

Con le auto da lui firmate, Sebastian Vettel ha vinto tre titoli iridati consecutivi, imponendo il marchio della Red Bull anche fra i costruttori. La sua presenza è una marcia in più per una squadra che punta al top.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail