F1, Ferrari punta a compiere dei progressi prima di Silverstone

Come abbiamo visto, il Gran Premio del Canada di Formula 1 si è chiuso con il secondo e ottavo posto per la Ferrari, protagonista di una gara in rimonta sulla pista di Montreal, dove Fernando Alonso è giunto in piazza d’onore.

La monoposto del “cavallino rampante” ha dato prova di una buona tempra, esprimendosi con un ritmo interessante sul circuito dell’isola di Notre Dame, dedicato al leggendario Gilles Villeneuve.

Resta il fatto che in qualifica le “rosse” continuano ad essere in ritardo sui principali rivali, rendendo più difficile la situazione in corsa. A Maranello devono cercare di superare presto questo handicap, per impedire a Sebastian Vettel e alla Red Bull di conquistare un altro successo mondiale.

Il potenziale per riuscire nell’impresa c’è tutto, ma occorre accelerare i tempi, evitando passi falsi che potrebbero compromettere il percorso verso la gloria.

Gli uomini della scuderia sono al lavoro, per capitalizzare al meglio la lunga pausa prima della sfida di Silverstone. Come riporta il sito ufficiale della squadra italiana, l’agenda dei tecnici Ferrari è densa di impegni, a iniziare da una corposa analisi di dati mirata alla messa a fuoco delle differenze di prestazioni emerse tra qualifica e gara.

L’imperativo è quello di migliorare la performance della F138 sul singolo giro veloce, condizione indispensabile per poter ambire ai primi posti in qualifica. Le verifiche che gli ingegneri svolgeranno nelle prossime settimane terranno conto delle vari condizioni ambientali e delle tipologie di asfalto dei circuiti.

Il team principal Stefano Domenicali è in prima linea negli sforzi, da cui si aspetta buoni frutti: “Abbiamo completato le prime sette gare del campionato 2013 e siamo in corsa sia per il titolo piloti che per quello riservato ai costruttori. Ora entriamo in una fase dove diventa cruciale recuperare il terreno perduto, cercando di ottenere una serie di risultati utili consecutivi. Gli avversari sono forti e numerosi, ma anche loro devono essere consapevoli della nostra forza. Sarà un confronto serrato gara dopo gara, passando per tipologie diverse di circuiti e condizioni. Un confronto entusiasmante, che credo proprio non si concluderà prima dell’ultima gara della stagione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail