F1, Infinity Racing compra il 35% del team Lotus

Con l’estate alle porte è tempo di shopping, anche in Formula 1. La notizia più fresca, su questo fronte, riguarda la Lotus, il cui 35% del capitale è stato acquisito da Infinity Racing.

Anche se il nome potrebbe trarre in inganno, per la similitudine con quello della casa automobilistica nipponica impegnata nel Circus come title sponsor della Red Bull, si tratta di una realtà completamente diversa.

E’ infatti un consorzio di investitori, che si è fatto carico di un investimento considerevole, ma non meglio precisato, per entrare in possesso di una quota significativa del capitale sociale del team di Enstone.

La notizia è riportata da F1 Times, che riferisce alcuni dettagli sulla cordata, composta da investitori privati che includono un manager americano di hedge fund, un gruppo multinazionale con sede ad Abu Dhabi e una corporation legata agli interessi della famiglia reale di una grande nazione produttrice di petrolio. Su quest’ultimo fronte, al momento, regna un fitto mistero.

A Genii Capital rimarrà il controllo del 65% delle azioni della squadra, con evidenti riflessi sulla forza gestionale, determinata da una simile maggioranza, di ordine assoluto. Naturale, quindi, che Gerard Lopez conservi l’incarico di presidente e che Eric Lux continui a far parte del consiglio di amministrazione della scuderia britannica.

L’arrivo del nuovo partner potrebbe rafforzare la capacità della Lotus di competere nei piani alti della classifica. Questo, almeno, è quanto pensa Lopez. Ecco le sue parole a tal proposito, riportate da F1 Times: “Infinity Racing vanta un’esperienza lodevole nello sviluppo e nella fornitura di tecnologie di alta qualità. L’intesa con loro ci permetterà di migliorare il nostro pacchetto, specie sul fronte del Kers”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail