Caso test Mercedes-Pirelli: è il giorno del giudizio

Iniziata l'udienza presso il Tribunale Internazionale della FIA: la scuderia tedesca punta sullo scambio di mail con Whiting. Sentenza forse entro la serata.

E' iniziato, presso il Tribunale Internazionale della FIA di Parigi, l'attesissimo processo sul test segreto dello scorso maggio a Barcellona. Sul banco degli imputati c'è principalmente la Mercedes: la scuderia tedesca è accusata di aver violato l'articolo 22.2 del regolamento della Formula 1, per aver utilizzato la vettura del 2013 per effettuare la prova. Anche Pirelli è in aula e dovrà fornire la sua versione dei fatti.

La strategia difensiva del team è legata ad uno scambio di mail con il delegato tecnico Charlie Whiting, in cui ci sarebbe stato il via libera al test con la monoposto di quest'anno. Infatti, secondo le indiscrezioni arrivate nei giorni scorsi, la FIA starebbe pensando anche ad un clamoroso avvicendamento, con la sostituzione del direttore di corsa con Giorgio Ascanelli, ex Ferrari e Toro Rosso.

La sentenza dovrebbe arrivare entro la serata e le possibili punizioni per Mercedes sono moltissime: richiamo, multa, penalità in classifica costruttori, squalifica per alcune gare oppure l'esclusione dal Mondiale 2013. Contro la decisione potrà essere presentato ricorso, presso la Corte Internazionale d'Appello della FIA.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail