GP Gran Bretagna F1 2013, per Chilton sarà un sogno

Correre il GP di Silverstone al volante di una Formula 1 è per Max Chilton il realizzarsi di un sogno. "Ho corso a Silverstone in cinque occasioni ed ho capito quanto possano rivelarsi scalmanati i tifosi - il suo commento -. Non dimenticherò mai questo GP".

2013_max_chilton

Max Chilton esaudirà domenica uno fra i sogni di quand’era bambino. Il pilota inglese sarà infatti al via del GP di Silverstone, ottava prova di un campionato Formula 1 per lui ancora avaro di soddisfazioni. “Al volante di una GP2 ho corso a Silverstone tre volte negli ultimi tre anni, e prima di allora in altre due occasioni – commenta il 23enne di Reigate, intervistato dalla Press Association Sport –. Ho visto la folla ed ho capito quanto possa rivelarsi scatenata nell’incoraggiare un pilota. Non sto più nella pelle. Voglio godermi l’atmosfera del GP in quanto pilota di Formula 1”.

“Non dimenticherò mai quel momento. Per me è il realizzarsi di un sogno – prosegue Chilton –. La mia gara in Formula 1 sarà altrettanto indimenticabile, ma il GP di casa è speciale”. Il pilota del team Marussia spende poi alcune battute per spiegare la sua attuale condizione. “Vorrei rimanere. E’ il mio sogno, con l’ambizione di diventare Campione del Mondo – spiega Max Chilton –. Per riuscirci devo aumentare la qualità delle mie prestazioni ed ovviamente preservare un sedile. Al momento non c’è alcun accordo per il prossimo anno. Non ne abbiamo ancora parlato”. “Ci sono ancora 12 gare. Il tempo sicuramente non manca, e per questa ragione devo concentrarmi esclusivamente sulle mie prestazioni. In ogni caso vorrei rimanere nel team” conclude il vice-campione della GP2 Asia Series.

Chilton spartirà l’emozione del GP di casa con altri tre piloti, ovvero Jenson Button, Paul di Resta e Lewis Hamilton. Dei quattro Max Chilton è l’unico a non aver ancora raccolto punti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail