WRC Rally Italia Sardegna 2013: la prestazione luminosa di Kubica

Il Rally Italia Sardegna non ha avuto l’esito sperato per il Citroen Total Abu Dhabi World Rally Team. Solo Dani Sordo e Carlos del Barrio hanno tagliato il traguardo, in quarta posizione. Una vera doccia fredda. Per fortuna la casa del “double chevron” ha anche un motivo per gioire: il successo di Robert Kubica nel WRC 2, conquistato con il nono posto assoluto, che gli ha regalato i primi punti nel campionato mondiale della specialità.

La gara dell’ex pilota polacco di Formula 1 è stata luminosa sin dall’inizio, fatto salvo un piccolo incidente nella PS2, che gli ha danneggiato la parte posteriore della vettura, facendogli perdere secondi preziosi, poi recuperati con gli interessi.

La sua marcia imperiosa con la DS3 RRC si è concretizzata con un ruolino di marcia impeccabile nella seconda tappa, testimoniato dagli otto migliori crono in altrettante speciali.

Il suo margine finale su Abdulaziz Al-Kuwari, suo più diretto inseguitore e attuale leader di classifica della WRC 2, è stato di ben 4'17": davvero tanto, non solo per modo di dire.

In classifica generale Robert Kubica occupa il quarto posto, con 58 punti acquisiti in tre rally. Con una media di oltre 18 punti per manche disputata, l’asso di Cracovia può cominciare a pensare al titolo, anche se le sue parole sono improntate alla prudenza: “Il mio primo obiettivo è fare esperienza. Se poi i risultati sono buoni non mi lamento, ma voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per i miglioramenti personali”.

Adesso si affaccia all’orizzonte il mitico Rally di Finlandia: “E’ un’altra grande sfida che sono impaziente di affrontare, perché è una delle prove più famose e apprezzate. In questa disciplina è necessaria molta esperienza, ancora di più nel Paese dei 1000 laghi”.

Via | Citroen-wrc.com

  • shares
  • Mail