Ferrari Challenge: Mapelli a un passo dal successo al Mugello

mapelli

Ha sfiorato il successo in Gara 2 nel sesto appuntamento del Ferrari Challenge, all'esordio: un'impresa riuscita a pochi nella storia del monomarca della casa di Maranello. Marco Mapelli ha mancato per otto decimi la vittoria, ottenendo però un ottimo secondo posto, miglior risultato della stagione per il pilota del team Rossocorsa.

L'esito della sfida del Mugello va ad impreziosire la già nutrita sequenza di ottimi riscontri del pilota brianzolo, salito più volte sul podio nell'annata del debutto. Ora Mapelli occupa sempre la quinta posizione in classifica, ma ha preso un buon margine di punti sui diretti inseguitori Sernagiotto e Gilardi, mentre si è avvicinato agli “esperti” Belluzzi e Cirò distanziati di una trentina di punti.

Quello in terra Toscana è un risultato ancor più positivo in vista delle Finali Mondiali Ferrari che si terranno proprio al Mugello il prossimo 9 novembre.

Un fine settimana nel quale Mapelli pensa di poter essere protagonista: "La pista del Mugello mi piace davvero molto. Qui già in passato nelle formule minori ero riuscito a salire sul podio e fa sempre piacere confermarsi, soprattutto su circuiti piuttosto difficili come questo. Ho iniziato il week-end in sordina ma poi è stato un crescendo nelle prestazioni. Nel primo turno di qualificazione ho ottenuto il sesto tempo, rallentato da alcuni piloti più lenti in pista, mentre nel secondo turno, valido per la griglia di gara due, sono riuscito a migliorare piazzandomi in terza posizione, a due decimi dalla pole position. Un risultato che mi ha caricato enormemente per le due gare".

In entrambe le corse Marco è stato assoluto protagonista, dapprima, in Gara 1, rimontando un paio di posizioni al via per poi incappare in un contatto con Gianniberti col quale era in lotta per la quarta posizione. Ad avere la peggio è stato Mapelli la cui Ferrari è partita in testacoda. Tutto ciò a venti minuti dal termine della corsa; il pilota di Rossocorsa ha cercato nuovamente di recuperare posizioni, fermandosi alla nona posizione finale.

Il capolavoro di Mapelli in Gara 2: al via è rimasto incollato al poleman Cadei ed è transitato già alla prima curva in seconda posizione, non mollandola più. Marco è rimasto in scia del compagno di squadra, sempre a distanza di sicurezza e mantenendo sotto controllo gli inseguitori; si è accontentato della seconda posizione, senza cercare a tutti i costi di superare il compagno, leader del Campionato e pilota molto esperto, col quale sarebbe stato davvero inutile rischiare un'involontaria collisione in una eventuale bagarre per la leadership della gara.

Era raggiante Mapelli a fine giornata: "Sono davvero soddisfatto, sono cresciuto nelle prestazioni ad ogni giro ed ho tenuto la scia di Cadei fino alla fine. Il secondo posto mi soddisfa appieno e mi carica per l'ultimo appuntamento della stagione ancora qui al Mugello a novembre. Non ho voluto rischiare in gara due per attaccare Cadei ma ho conservato in tranquillità la seconda piazza. In Gara 1 invece il contatto involontario con Gianniberti mi ha costretto a ripartire dalle retrovie e ad accontentarmi del nono posto. La delusione è durata davvero poco visto la splendida seconda corsa. Voglio ringraziare davvero tanto la mia squadra, la scuderia Rossocorsa, e tutti gli sponsor che mi stanno supportando in questa splendida stagione: salumificio Beretta, Eurofiniss, Sintetica, Disem, G&V, Xanto, Vinilchimica, Tintoria Gregorini, Mariani Equipe, G3, Radio Italia, More Light, Penati Auto, Applepromotion".

Questa la classifica nel Ferrari Challenge:

01. Cadei pt.283
02. Gianniberti pt.263
03. Cirò pt.226
04. Belluzzi pt.220
05. Mapelli pt.187
06. Sernagiotto pt.143
07. Gilardi pt.122
08. De Lorenzi pt.80
09. Montani pt.80
10. Stefana pt.68

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: