Hamilton dopo l'esito del ricorso: "Deluso ma non depresso. E siamo competitivi"

Hamilton non si farà abbattere dalla conferma della squalifica di SpaAppello bocciato al 100% e caso chiuso: la McLaren ha lasciato Parigi con il muso lungo e la posizione in campionato confermata, ma gli uomini di Woking non hanno nessuna intenzione di farsi buttare giù, Hamilton in primis, come ha raccontato lo stesso pilota ingelse:

"Sono deluso, sì. Ma non sono depresso. Ritenevamo che il nostro ricorso dovesse essere considerato ammissibile. Ora ci concentreremo sulle ultime 4 gare del Mondiale'."

Insomma Lewis incassa il colpo e riparte, con la testa rivolta solo al finale di stagione: "La gente si aspetta che io sia depresso dopo il verdetto di oggi. Ma io non sono fatto così".

"Adesso voglio lasciarmi questa vicenda alle spalle e andare avanti con quello che i piloti sanno far meglio: sfidarsi in pista. Noi siamo competitivi per natura, amiamo i sorpassi, è difficile effettuare un sorpasso e si provano sensazioni straordinarie quando riesce una manovra spettacolare.

Se poi piace anche al pubblico in tribuna e ai telespettatori, meglio ancora".

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: