GP Singapore: video alla scoperta della pista

In attesa di poter gustare "live" il circuito cittadino di Singapore, cerchiamo di scoprire un poco di più le caratteristiche di questo circuito che presenta una serie di incognite per i piloti, a cominciare dal percorso mai provato dai piloti che dovranno affrontarlo in notturna.

E parlando della pista quale modo migliore di farvela vedere se non attraverso il simulatore della Williams con al volante Nico Rosberg? Sicuramente nessuno. E come potrete immaginare dopo la visione i piloti avranno il loro bel da fare nel corso dei 61 giri sui quali la gara sarà disputata.

Il tracciato oltretutto - che si estende attorno alla pittoresca Marina Bay della città-Stato - misura ben 5,067 km, il che significa in totale saranno percorsi 309,087 km di gara. Durante i quali i piloti percorrano ogni giro (in senso antiorario) 23 curve, di cui 9 a destra e 14 a sinistra.

La Bridgestone ha comunicato che le mescole per questo Gran Premio saranno della specifica soffice e supersoffice. Il circuito di Singapore è il quinto ed ultimo dei tracciati cittadini in calendario e d è la prima volta che il Campionato del mondo FIA di Formula Uno approda qui.

Ma è anche vero che questa regione asiatica non è nuova alle corse automobilistiche: negli anni 1960 e nei primi anni 1970, sul circuito Thomson Road di Singapore si svolse una tappa della serie Formula Libre e, recentemente, i tifosi hanno potuto vedere le monoposto di F1 a Sepang, sede del Gran premio di Malaysia, a 300 chilometri a Nord di Singapore.

via | F1 GP Udpate

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: