Formula 3: Mirko Bortolotti è il nuovo Campione



Al termine di una cavalcata misurata da 14 piazzamenti in posizioni da podio (8 vittorie ed altri 5 secondi posti ed 1 terzo posto) su 15 gare disputate, Mirko Bortolotti iscrive il proprio nome nell’albo d’oro del Campionato Italiano Formula 3, la prestigiosa serie tricolore da quest’anno motorizzata Fiat Powertrain Technologies Racing (FPT Racing) attraverso il propulsore 420F3 (2.0 16V).

Il 18enne trentino del Lucidi Motors, grazie all’en-plein di gara 1 con pole position, vittoria e giro più veloce, chiude infatti con una gara d’anticipo (domani alle 12.00 l’ultima dell’anno) le sorti di una stagione appassionante e vissuta tutta in uno strepitoso duello con Edoardo Piscopo, quinto al traguardo. Il 20enne romano del Team Ghinzani, dominatore del primo scorcio stagionale e in furioso riscatto nelle ultime tre gare tutte dominate, pregiudica le possibilità di sorpasso in classifica al termine delle qualifiche dove guadagna solo l’ottava e settima posizione in griglia a causa di concorrenti più lenti in traiettoria nei suoi giri più veloci.

Grandi protagonisti della prima gara capitolina anche il 19enne francese Tom Dillmann (Europa Corse) splendido secondo sul traguardo davanti al 18enne genovese Marco Zipoli (Team Minardi–Corbetta) poi retrocesso d’ufficio al nono posto per il sorpasso irregolare sferrato ai danni del 18enne latinense Salvatore Cicatelli (BVM-Target). Terzo sale così il 17enne napoletano Giovanni Nava (Lucidi Motors) davanti a Cicatelli è così ad un passo dal terzo posto di campionato davanti al 21enne romano Francesco Castellacci (Lucidi Motors), 11esimo al traguardo e a Nava.

Al via di gara 1 Bortolotti è subito solo davanti a Cicatelli e Dillmann, mentre alle loro spalle sono scintille dove Piscopo si ritrova ottavo alle spalle di Nava e del 20enne anconetano Daniel Mancinelli (BVM-Target) subito dietro a Zipoli e Castellacci. Alla terza tornata Dillman inizia a farsi vedere sempre più minacciosi negli specchietti di Cicatelli che riesce a difendersi dagli attacchi del francese che pocom dopo si ritrova uno scatenato Zipoli in scia.

Il genovese del Minardi-Corbetta finisce per scomporsi e per vedere così avvicinarsi il trio Nava, Mancinelli e Castellacci ai ferri corti. Ad approfittarne è però Piscopo che al quarto giro supera Castellacci per il settimo posto, mentre nella tornata seguente è ancora duello tra Cicatelli e Dillmann per la seconda piazza. L’attacco del francese dell’Europa Corse non si fa attendere ed al sesto passaggio alla Trincea guadagna la posizione sul laziale del BVM Target che poco dopo si ritrova a dover controllare anche Zipoli. Alle loro spalle, intanto, Piscopo guadagna un’altra posizione ai danni di Mancinelli ed è così sesto al settimo giro per poi portarsi nella scia di Nava, quinto.

Il romano prova ad attaccare il napoletano, ma senza esito, mentre anche alle loro spalle è lotta per il settimo posto tra Mancinelli e Castellacci, poco dopo costretto a cedere al 18enne padovano Michael Dalle Stelle (Minardi-Corbetta). Nell’ultimo scorcio di gara il rimo è serratissimo, ma non si registrano sorpassi con Bortolotti, autore anche del giro più veloce, in testa con più di 6 secondi sul francese Dillmann, mentre nel penultimo giro Cicatelli cede a Zipoli e a Nava chiudendo così quinto davanti a Piscopo mestamente fuori dalla lotta al titolo.

Nel dopo gara arriva però la penalizzazione di 25” che retrocede Zipoli al nono posto alle spalle del 20enne reggiano Francesco Prandi (Europa Corse) e porta Nava al terzo posto. Decimo chiude invece il 19enne bergamasco Angelo Fabrizio Comi (TeamGhinzani) che, dopo aver vinto aritmeticamente il Trofeo Nazionale CSAI, la speciale classifica riservata a monoposto su telai di precedente omologazione (2004), ha esordito sulla Dallara F308.

CLASSIFICA GARA 1. 1) Mirko Bortolotti (Dallara F308 - Ludici Motors), 16 giri in 24’39.300 a 131.475 km/h; 2) Dillmann (Dallara F308 - Europa Corse) a 4.648; 3) Nava (Dallara F308 - Lucidi Motors) a 13.787; 4) Cicatelli (Dallara F308 - BVM-Target) a 14.961; 5) Piscopo (Dallara F308 – Team Ghinzani) a 15.361; 6) Mancinelli (Dallara F308 – BVM-Target) a 16.839; 7) Dalle Stelle (Dallara F308 - Minardi-Corbetta) a 28.912; 8) Prandi (Dallara F308 - Europa Corse) a 36.135; 9) Zipoli (Dallara F308 - Minardi-Corbetta) a 37.451; 10) Comi (Dallara F308 - Team Ghinzani) a 41.912; 11) Castellacci (Dallara F308 - Lucidi Motors) a 42.393; 12) Piancastelli (Dallara F308 - Minardi-Corbetta) a 52.101; 13) Davenia (Dallara F308 – RP Motorsport) a 1’16.958; RIT) Beschir (Dallara F304 – Europa Corse – Trofeo Nazionale); RIT) Cicognani (Dallara F308 - Team Ghinzani). Giro più veloce: (3°) Bortolotti in 1’31.475 a 160.765 km/h di media.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: