Ombra Racing torna a Macao



La scorsa settimana è stata diramata la lista ufficiale dei partecipanti alla 55esima edizione del Macau Grand Prix che si svolgerà sul mitico "Circuito da Guia" dal 13 al 16 novembre, che comprende le due Dallara 308 Mugen-Honda di Ombra Racing.

Considerato a tutti gli effetti il campionato del mondo di formula 3 in gara unica, la corsa che si svolge nell'ex protettorato portoghese è l'evento di maggiore prestigio dell'intera stagione. Ombra vi partecipa per la quarta volta, sfidando le migliori squadre europee e giapponesi, riconoscimento molto significativo soprattutto in considerazione del fatto che la squadra bergamasca corre in questa categoria da sole cinque stagioni.

Nelle precedenti partecipazioni Ombra si è sempre distinta per la competitività delle proprie macchine, dimostrando di non avere nessun timore reverenziale nei confronti delle squadre più blasonate dell’ambiente. Tra i risultati ottenuti va ricordato il prestigioso ottavo posto di Paolo Montin nel 2005, quando soltanto un contatto con un altro pilota gli ha impedito di competere per la vittoria finale.

Questa volta le vetture Ombra saranno pilotate da James Winslow e da Masaki Matsushita. Il primo, ventisettenne inglese campione 2007 della Formula Renault V6 Asia, quest'anno si è laureato campione australiano di Formula 3 ottenendo 5 vittorie e 4 piazzamenti a podio. Il secondo, giapponese di 22 anni, ha partecipato al campionato giapponese nella National Class, concludendo al terzo posto dopo aver conquistato 2 vittorie e 10 piazzamenti a podio.

I lavori procedono a pieno ritmo nell'officina di Chignolo d'Isola, entrambe le vetture effettueranno una sessione di shake-down nella giornata di mercoledì all'autodromo di Imola, portate in pista da Federico Leo. Tutto il materiale verrà poi imballato per il trasporto che avverrà a metà della prossima settimana.

Massimo Pollini, Direttore Tecnico: "Da quando, cinque anni fa, Ombra si è cimentata in formula 3, per quattro volte è stata invitata a quello che possiamo senza dubbio definire il più importante appuntamento internazionale per la categoria. Questo ci riempe di orgoglio ed è un'immensa gratifica al nostro lavoro."

  • shares
  • Mail