Briatore: "La F1 ha abortito la prospettiva del motore unico"

flavio briatore

La notizia era già parsa chiara in occasione dell'intesa stipulata fra Fia e Foca a Ginevra, che aveva sancito la scelta di allungare la vita utile dei propulsori e di impegnare i motoristi a fornire 25 unità ai team minori con una tariffazione da saldo. Adesso anche da Flavio Briatore arriva la conferma dell'abbandono della strada del "cuore" standard in Formula 1.

Questo fatto non può che essere accolto col massimo entusiasmo dagli appassionati, profondamente terrorizzati nelle scorse settimane da una prospettiva di ben altro tenore, che avrebbe appiattito ulteriormente il confronto tecnico fra i costruttori. Per ridurre i costi si percorreranno quindi altri sentieri.

Dice il manager italiano sulle pagine del Welt am Sonntag: "In alternativa al motore unico la F1 perseguirà probabilmente la strada di propulsori che, sulla base dei costi, non andranno oltre certi limiti di sviluppo". Una filosofia operativa che troverà applicazione anche nel comparto delle trasmissioni, grazie a tecnologie messe al servizio di tutti a prezzi ragionevoli.

Via | F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: