Max Biaggi sulla Midland F1


E' la seconda volta dopo l'assaggino Ferrari a Fiorano nel '98 e, adesso, Max Biaggi è salito sulla Midland in un teatro non proprio facile: Silverstone, una delle piste più tecniche del mondo per la totale assenza di cartelli di staccata e per l'insidioso andamento altimentrico e per la presenza di un torrente che scendeva dall'alto. Malgrado le condizioni difficili, nessun errore e una presa di contatto molto professionale. Nove giri completati dal 34-enne centauro romano: dopo l'istallation lat, due gruppi da tre e cinque tornate in mezzo ai quali il team gli monta anche un set nuovo di pneumatici da pioggi. Max è rimasto impressionato dall'aderenza globale della monoposto (malgrado la pioggia) e dalla potenza del motore che ha dovuto, comunque, gestire con molta attenzione.
La news ufficiale del MF1 Team.

La notizia riportata dal sito ufficiale della Formula 1
Su circusf1.com un completissima galleria fotografica del test

Foto: www.circusf1.com

  • shares
  • Mail