F1, Lauda: "Alonso alla Red Bull non sarebbe positivo"

Benché ci siano state diverse smentite, ancora si parla dell’ipotesi (alquanto remota) di un passaggio di Fernando Alonso alla Red Bull.

Riferendosi al tema, Niki Lauda crede che l’eventuale arrivo dello spagnolo come compagno di squadra di Sebastian Vettel sarebbe una cattiva notizia per il team di Milton Keynes.

Ecco le parole dell’austriaco, vincitore di tre titoli iridati, sulle pagine di Auto Motor und Sport, in parte riprese da F1 Times: “L’arrivo di Fernando porterebbe solo guai alla squadra, perché renderebbe problematica la gestione del quadro”.

La Red Bull –dice Lauda- sarebbe più saggia a puntare su una delle due opzioni ritenute più probabili, scegliendo fra Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo. Il primo sarebbe la soluzione migliore a breve termine, il secondo a lungo termine”.

In ogni caso, mai Alonso, per una probabile incompatibilità con Vettel che renderebbe difficile la gestione del team. Nell’attesa, ricordiamo che l’asso di Oviedo si avvicina ai mille punti conquistati con la scuderia di Maranello.

L’impegno con le “rosse”, iniziato nel 2010, lo ha portato a disputare 68 Gran Premi, raccogliendo fino ad oggi 920 punti. Il traguardo delle quattro cifre è alla sua portata entro la fine del mondiale 2013.

Alonso è il pilota di riferimento della Ferrari moderna. Il campione spagnolo, difende al meglio i colori del “cavallino rampante”, facendo appello a straordinarie doti professionali. Al suo attivo due titoli iridati, giunti nel 2005 e 2006 con la Renault. Per qualche anno è stato il più giovane interprete del Circus a guadagnare la doppietta mondiale, ma poi ha dovuto cedere il primato a Sebastian Vettel.

Con il tedesco ha lottato per la gloria fino all’ultima gara dello scorso anno, chiudendo per un soffio in piazza d’onore, ma meritando vasti apprezzamenti nel giro, per la capacità di giocarsela fino in fondo, pur avendo una monoposto meno efficace della Red Bull del rivale. Ecco perché è stato scelto come migliore pilota della stagione 2012. Il suo nome trova degna collocazione nella classifica dei drivers più talentuosi e versatili di tutti i tempi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail