Indycar Series: l'incidente di Scott Dixon al pit stop

Mancavano 15 giri alla fine quando Scott Dixon ha travolto un meccanico del Team Penske, fortunatamente senza procurargli conseguenze di tipo fisico. Il neozelandese è però incappato in una sanzione fatale: ha infatti perso la testa della corsa.

L’ultima gara del campionato IndyCar Series si è improvvisamente accesa al 64° giro, quando Scott Dixon ha travolto alcuni meccanici del Team Penske. Il 33enne neozelandese stava in quel momento lottando con Will Power per la vittoria del GoPro Grand Prix of Sonoma (California). I due sono entrati ai box pressoché in scia. Dixon – allora in testa – è ripartito di gran carriera, mettendo di traverso la propria vettura e colpendo Travis Law, uno fra gli addetti al cambio gomme dell’avversario. Il malcapitato ha di fatto travolto i colleghi Damon Lopez e Jeremy Baker, determinando uno strike conclusosi fortunatamente senza conseguenze di tipo fisico.

L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma
L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma
L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma

Scott Dixon ha tuttavia dovuto rispondere della propria esuberanza. I commissari hanno giudicato la sua manovra quale un’infrazione pericolosa a scapito della sicurezza, citando la norma 7.10.1.6 della IZOD IndyCar Series: questa punisce il contatto con il personale di pista nell’ambito delle procedure di pit stop. Il numero 9 è stato quindi costretto ad un drive trough. ‘E ‘probabilmente la decisione più eclatante che abbia mai sentito – ha commentato in seguito Dixon, come riportano i colleghi di Autoblog –. Ho mantenuto una linea retta e lui camminava verso di noi”.


Gli organizzatori si sono rivelati di parere ben opposto. “Se abbiamo qualcuno che utilizza meno giudizio quando lascia la sua casella e provoca un incidente, allora dobbiamo intervenire. Ci sono diversi video nei quali si vede l’auto numero 9 (quella di Dixon, nda) attraversare lo spazio della vettura numero 12 (quella di Power, nda). E’ lì che si è verificata la violazione. Era nella casella della vettura 12 per circa metà auto”. Dixon è ripartito in 20° posizione ed è poi risalito fino alla 15° piazza.

L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma
L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma
L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma
L'incidente di Scott Dixon al GoPro Grand Prix di Sonoma

  • shares
  • Mail