F1, Nico Hulkenberg soddisfatto della sua coerenza

Nico Hulkenberg pensa di essere cresciuto come pilota nel corso delle ultime due stagioni, anche se ha raccolto fino ad oggi solo sette punti nel campionato del mondo di F1 2013.

Come ricorda il sito di Autosport, dopo aver fatto il suo debutto nel 2010 con la Williams, il tedesco è stato mollato alla fine di quella stagione, per assumere in quella successiva il ruolo di test driver per la Force India, dove ha guadagnato un posto da titolare nel 2012. Quest’anno, invece, è passato alla Sauber, trovando una scuderia meno efficace di quella lasciata.

Nell’ambito di tale percorso, Hulkenberg crede di essere maturato professionalmente: “Dal punto di vista caratteriale sono cresciuto. Anche se i risultati non sono quelli sperati, la coerenza è stata abbastanza buona, almeno dal mio piano d'osservazione”.

Qualcuno dice che il suo passaggio dalla Force India alla Sauber sia stato il frutto di un disagio economico. Solo lui può saperlo. Noi preferiamo basarci sulle situazioni oggettive.

Ricordiamo che qualche settimana fa Hulkenberg ha ammesso che il cambio di tuta non è stato premiante. Del resto i risultati sono lì a dimostrarlo.

Fino ad allora il tedesco aveva difeso la scelta, sperando che il potenziale della sua squadra attuale potesse produrre dei progressi in corso d’opera, che invece non ci sono stati.

Come sottolinea Motorsport, con più di metà stagione 2013 ormai alle spalle, la Force India è fra i primi sei della classifica costruttori, a ridosso di team importanti come la McLaren, mentre la Sauber è a grande distanza, scontando un gap significativo dal centro classifica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail