Tobia Cavallini protagonista sfortunato al "Ciocchetto"



Non ha sortito l’effetto auspicato, l’ultimo impegno dell’anno da parte di Tobia Cavallini e del Team TamAuto.

Impegnata al 17 Rally “il Ciocchetto”, classica gara spettacolo organizzata al Ciocco (Castelvecchio Pascoli-Lucca) durante lo scorso fine settimana, il vice Campione tricolore tra i privati 2008 ha dovuto abbandonare la sfida quando mancava un’inezia a veder sventolare la bandiera a scacchi e quando la Peugeot 206 WRC griffata Mapei veleggiava in seconda posizione assoluta.
Per tutta la gara all’attacco, Cavallini, assecondato nuovamente alle note da Sauro Farnocchia, ha dovuto infatti gettare la spugna a causa di una “toccata” sulla penultima prova speciale, danneggiando irrimediabilmente la ruota anteriore sinistra.

Sino ad allora il portacolori della Scuderia Ateneo aveva condotto due tappe esemplari, andando sempre alla ricerca della leadership nonostante un avvio di gara condizionato da una leggera uscita di strada costata diversi secondi, senza la quale avrebbe potuto, con il prosieguo del rally – veleggiare in testa alla classifica.

A Cavallini rimane la consapevolezza di aver visti confermati i propri valori velocistici in una gara, l’ennesima, praticamente sconosciuta, corsa contro piloti di ottima levatura e senz’altro più esperti delle strade e stradine dentro il Centro turistico del Ciocco. Ma rimane anche il rammarico di aver mancato quella soddisfazione che andava cercando per gratificare il lavoro della squadra durante l’annata agonistica da poco conclusa.

“Ancora una volta non abbiamo potuto avere dalla nostra la Dea Bendata – dice Cavallini – Un piazzamento di vertice o ancor meglio la vittoria che credo potesse essere assolutamente alla nostra portata, volevano essere il mio GRAZIE, al regalo di Natale che la Tam-Auto mi ha fatto! Purtroppo non è arrivato quello che volevamo, dell’errore me ne assumo la responsabilità, anche se dico che in un momento di attacco come quello che stavamo compiendo tutto ci poteva stare, poteva andarci bene oppure male.

Ci abbiamo provato!Ci tengo a ringraziare la squadra e la Pirelli per lo straordinario lavoro svolto insieme durante tutta l’anno! E ovviamente tutti i partner che ci hanno permesso di farlo. Colgo l’occasione per augurare buone feste a tutti! ”-
Si chiude così il sipario per il 2008 di Tobia Cavallini.

Il bilancio di questa intensa annata è assolutamente positivo: ne è l’espressione più immediata, la seconda posizione acquisita nel tricolore rally riservato ai piloti privati, comandando comunque per tutta la stagione che gli ha permesso il notevole accrescimento di immagine personale e dei propri sponsor e partner presso il sempre esigente pubblico dei rally.

Il lavoro di Tobia Cavallini non si fermerà, per queste feste, in quanto il pilota sta già lavorando alacremente per allestire la stagione sportiva 2009. Per essa, il progetto è quello di tornare nuovamente sulla scena tricolore, quasi sicuramente con la stessa squadra ed ovviamente con la stesa vettura, la Peugeot 207 S2000, puntando quindi al successo tra i piloti indipendenti.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail