Ferrari F1, Massa: "Non sono più la spalla di Alonso"

Certe volte anche le storie d’amore più intense hanno un esito infelice, lasciando l’amaro in bocca nei protagonisti. Con questo spirito Felipe Massa vive la fase finale del suo rapporto con la Ferrari, da cui è stato congedato.

L’anno prossimo, al suo posto, giungerà Kimi Raikkonen, che spera di elevare la qualità dei risultati di squadra, aprendo nuove prospettive per il team del “cavallino rampante”.

Il reclutamento del finlandese interromperà a fine anno il rapporto di collaborazione di Massa con la scuderia emiliana, spezzando come una freccia la travolgente passione del brasiliano, che ora si sente meno vincolato sul piano affettivo.

In quest’ottica vanno lette le dichiarazioni del paulista, che mette in guardia il compagno di squadra Fernando Alonso, al quale dice di non voler fare da spalla nelle fasi conclusive della stagione in corso, quando cercherà di esprimere al meglio e liberamente il suo potenziale.

Ecco le parole di Massa all’emittente brasiliana Globo, parzialmente riprese da F1 Times: “Da ora in poi non correrò più come secondo pilota. Già a partire dal venerdì di Singapore lavorerò su me stesso, attaccando tutto il tempo, in ogni giro. E’ venuto il tempo di esprimere in modo pieno il mio potenziale, in ogni circostanza”.

Felipe parla pure della futura coppia di drivers in casa Ferrari: “Sia Fernando che Kimi sono dei grandi piloti, ma il loro accostamento potrebbe portarli verso degli attriti. La squadra deve prepararsi a gestire una convivenza che potrebbe diventare problematica”.

Questo, però, a Massa non interessa troppo. Lui è solo intenzionato a guardare al suo orticello, sperando di coltivarlo bene, per raccogliere i frutti migliori delle sue capacità nelle sfide che ci separano dalla chiusura della stagione. Ci riuscirà? Difficile dirlo, ma ora avrà meno scuse a sua disposizione in caso di fallimento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: