FIA WEC, Pecom Racing in testa in LMP2

Il cammino verso la gloria è ancora lungo, ma Pecom Racing guadagna in pista i favori del pronostico per il successo finale in classe LMP2, nel FIA WEC.

A spostare la matematica dalla sua parte ha contribuito la piazza d’onore messa all’incasso dal team argentino in occasione della sfida più recente del calendario agonistico, andata in scena sul circuito di Austin, in Texas, dove si è disputata la “6 Ore delle Americhe”.

In suolo statunitense, Pecom Racing ha guadagnato il primo posto in solitaria nella propria categoria, con 104 punti all’attivo, facendo tesoro dell’ottima performance espressa da Luis Perez Companc, Pierre Kaffer e Nicolas Minassian, molto bravi ad interpretare al meglio la loro Oreca 03 Nissan.

Il trio, partito quarto di categoria, è stato capace di mettere a segno una gara con tempi sul giro costanti e veloci. Al termine delle 177 tornate percorse in totale, il prototipo numero 49 ha chiuso con tre tornate di vantaggio nei confronti del terzo classificato.

Anche se è stato mancato il gradino più alto del podio, il risultato della sfida texana è stato sufficiente a garantire la leadership nella graduatoria riservata alle squadre, mentre fra i piloti i tre interpreti del team, giunti al secondo posto sulla pista di Austin, sono appena sotto la linea di riferimento, con tre punti di svantaggio nei confronti di chi governa le danze.

Si tratta di uno scarto davvero minimo, che apre le porte a varie possibilità, visto che all’appello mancano ancora tre gare, con 78 punti in palio. Una parola importante sul discorso mondiale potrebbe giungere a Fuji, in Giappone, dove il 20 ottobre andrà in scena il prossimo appuntamento del calendario agonistico. Come andrà a finire?

Foto | AFcorse.it

  • shares
  • Mail