F1, Ecclestone: "Il dominio di Vettel potrebbe finire presto"

Il dominio di Sebastian Vettel, ormai lanciato verso il quarto titolo iridato consecutivo, sta dipingendo la Formula 1 con gli stessi colori da troppo tempo.

Se da un lato la supremazia del campione tedesco e della Red Bull è il frutto di meriti tecnici e sportivi, dall’altro non vi è dubbio sul fatto che ciò produca diversi mal di pancia, anche fra gli appassionati.

Molti auspicano delle stagioni più combattute rispetto a quella in corso, dove l’impegno degli altri fatica a contrastare il passo delle “lattine volanti” e del loro interprete di punta. Il cambio di scenario potrebbe essere meno lontano di quanto si pensi, almeno a giudizio di Bernie Ecclestone.

Ecco le sue parole, riportate da F1 Times: “Al momento Sebastian non dà una possibilità a Fernando Alonso e Lewis Hamilton. E’ dominante come Ayrton Senna e Michael Schumacher in certe fasi della loro carriera. La supremazia di Vettel potrebbe però finire nel 2014, quando le macchine saranno totalmente diverse, per i tanti cambiamenti regolamentari attesi per la prossima stagione”.

L’occasione potrebbe essere ghiotta per Ferrari, McLaren, Lotus e Mercedes, ma i quattro team, insieme a tutti gli altri, dovranno fare i conti con le capacità progettuali della Red Bull, sempre pronta ad interpretare al meglio le pieghe del regolamento per dar vita a monoposto di riferimento. Chi ha l’auto migliore, poi, è più facile che vinca.

Se al volante c’è un pilota che sa cogliere bene le opportunità, come il campione del mondo in carica, è ancora più facile raggiungere l’obiettivo iridato in modo fluido e senza passai falsi. Anche questo fa la differenza, ma sul fronte drivers, pure le altre squadre sono messe bene, specie la Ferrari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: