Gp F1 Corea 2013 diretta live: ordine d'arrivo e classifiche aggiornate

Il tedesco trionfa anche nel Gp di Corea, dominando dall'inizio alla fine, davanti alle due Lotus. In ritardo le due Ferrari

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:27:"La presentazione della gara";i:3;s:27:"La diretta delle qualifiche";i:4;s:28:"Le prove libere del venerdì";i:5;s:47:"La storia: solo Alonso e Vettel nell'albo d'oro";i:6;s:34:"Programma del weekend e diretta tv";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:15893:"

L'ordine d'arrivo del Gp di Corea 2013:

1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault
2 Kimi Räikkönen Lotus-Renault +4.2 sec
3 Romain Grosjean Lotus-Renault +4.9 sec
4 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari +24.1 sec
5 Lewis Hamilton Mercedes +25.2 sec
6 Fernando Alonso Ferrari +26.1 sec
7 Nico Rosberg Mercedes +26.6 sec
8 Jenson Button McLaren-Mercedes +32.2 sec
9 Felipe Massa Ferrari +34.3 sec
10 Sergio Perez McLaren-Mercedes +35.1 sec
11 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari +35.9 sec
12 Valtteri Bottas Williams-Renault +47.0 sec
13 Pastor Maldonado Williams-Renault +50.0 sec
14 Charles Pic Caterham-Renault +63.5 sec
15 Giedo van der Garde Caterham-Renault +64.5 sec
16 Jules Bianchi Marussia-Cosworth +67.9 sec
17 Max Chilton Marussia-Cosworth +72.8 sec
18 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari a 2 giri
19 Daniel Ricciardo STR-Ferrari a 3 giri
20 Adrian Sutil Force India-Mercedes a 5 giri
Ritirato Mark Webber Red Bull Racing-Renault
Ritirato Paul di Resta Force India-Mercedes

LA FOTOGALLERY DEL GP DI COREA 2013

La classifica mondiale piloti

1 Sebastian Vettel GER Red Bull Racing-Renault 272
2 Fernando Alonso SPA Ferrari 195
3 Kimi Räikkönen FIN Lotus-Renault 167
4 Lewis Hamilton GBR Mercedes 161
5 Mark Webber AUS Red Bull Racing-Renault 130
6 Nico Rosberg GER Mercedes 122
7 Felipe Massa BRA Ferrari 89
8 Romain Grosjean FRA Lotus-Renault 72
9 Jenson Button GBR McLaren-Mercedes 58
10 Paul di Resta GBR Force India-Mercedes 36
11 Nico Hulkenberg GER Sauber-Ferrari 31
12 Adrian Sutil GER Force India-Mercedes 26
13 Sergio Perez MEX McLaren-Mercedes 23
14 Daniel Ricciardo AUS STR-Ferrari 18
15 Jean-Eric Vergne FRA STR-Ferrari 13
16 Pastor Maldonado VEN Williams-Renault 1

LA FOTOGALLERY DEL GP DI COREA 2013

La classifica mondiale costruttori

1 Red Bull Racing-Renault 402
2 Ferrari 284
3 Mercedes 283
4 Lotus-Renault 239
5 McLaren-Mercedes 81
6 Force India-Mercedes 62
7 Sauber-Ferrari 31
8 STR-Ferrari 31
9 Williams-Renault 1

LA FOTOGALLERY DEL GP DI COREA 2013

Gp F1 Corea 2013: la diretta della gara

VETTEL VINCE IL GP COREA 2013 Alle spalle del tedesco, ci sono Raikkonen, Grosjean, Hulkenberg, Hamilton, Alonso, Rosberg, Button, Massa e Perez.

Ultimo giro Vettel si avvia verso il successo, poi Raikkonen e Grosjean. E' sempre lotta per il quarto posto.

52° giro Mancano tre giri al traguardo, è sempre la battaglia per il quarto posto.

50° giro Vettel è sempre avviato verso l'ennesima vittoria, davanti alle due Lotus, mentre continua la grande battaglia Hulkenberg-Hamilton-Alonso per la quarta posizione.

48° giro Sorpasso di Hamilton su Hulkenberg, ma il pilota Sauber torna davanti sul rettilineo. Alonso battaglia con l'inglese, ma non riesce a superarlo.

47° giro Continua la battaglia tra Hulkenberg e Hamilton, mentre arriva anche Alonso

46° giro Mancano 10 giri al termine, la classifica: Vettel, Raikkonen, Grosjean, Hulkenberg, Hamilton, Alonso, Button, Rosberg, Ricciardo, Massa

45° giro Hamilton prova a superare Hulkenberg in rettilineo, per ora non ci riesce. Massa supera Gutierrez, Perez e Bottas, risalendo in decima posizione.

44° giro Vettel continua la sua serie di giri veloci, ha 2"4 di vantaggio su Raikkonen

43° giro Mentre Vettel scende sotto il muro dell'1'42", mentre Hamilton mette Hulkenberg nel mirino. Alonso si è staccato dall'inglese ed ha Button molto vicino.

42° giro Vettel fa il giro più veloce in 1'42"185, staccando già Raikkonen di oltre un secondo

41° giro E' ripartita la gara, dopo aver tolto la vettura di Webber dalla pista: Vettel resta davanti, poi Raikkonen e Grosjean. Grande duello Hamilton-Alonso, con sorpasso del ferrarista e controsorpasso dell'inglese.

39° giro Mentre succedeva di tutto in pista, Raikkonen ha superato Grosjean e si è portato al secondo posto. La classifica: Vettel, Raikkonen, Grosjean, Hulkenberg, Hamilton, Alonso.

38° giro Entra in pista una jeep, ancora prima del segnale di safety car. Fortunatamente non è accaduto nulla, ma è stata una situazione pericolosissima. Rientra in pista la safety car.

37° giro E' ripartita la gara: Vettel resta al comando, mentre c'è un incidente tra Webber e Di Resta e l'australiano è costretto al ritiro, mentre si incendia la macchina. Fortunatamente, nessun problema per il pilota, già sceso dalla monoposto.

36° giro La safety car rientrerà alla fine di questo giro

35° giro Sempre in pista la safety car, mentre gli addetti alla pista stanno pulendo il tracciato

33° giro La classifica, mentre è in pista la safety car: Vettel al comando, poi Grosjean, Raikkonen, Hamilton, Hulkenberg, Alonso, Button e Rosberg. Problema per Webber, che è costretto alla terza sosta ed è 11°.

32° giro Entra in pista la safety car, per pulire la pista dai detriti del battistrada di Perez, e Vettel fa il suo pit stop

31° giro Webber si ferma ai box (era terzo), mentre esplode la gomma di Perez

30° giro Alonso è rientrato in nona posizione, ma supera Ricciardo e guadagna un posto. E' il momento del pit stop per Hamilton.

29° giro Rosberg rientra ai box per il problema all'ala anteriore e ci sono problemi per sostituire il muso, pit stop anche per Alonso, che supera proprio il tedesco.

28° giro Hulkenberg si ferma ai box, come avevano fatto anche altri piloti nelle retrovie, Aonso torna sesto. Problema all'ala per Rosberg, mentre supera Hamilton.

26° giro Vettel fa il giro più veloce della corsa in 1'43"986 ed aumenta il suo vantaggio su Grosjean a 5"5. Va a sbattere Paul Di Resta e deve ritirarsi, mentre Webber ha superato Alonso.

25° giro Problemi di pneumatici per Hamilton: "Ho finito la gomma", ha detto nel team radio. Rosberg si avvicina, ma è a 8 secondi dal compagno di squadra.

24° giro Intanto Massa è riuscito a superare Gutierrez ed è tredicesimo. Il pilota più veloce attualmente in pista è Nico Rosberg

23° giro Vettel ha di nuovo 4" di vantaggio su Grosjean, poi Hamilton e Rosberg. Continua la battaglia Hulkenberg-Alonso, ma il ferrarista non riesce a fare il sorpasso.

20° giro Alonso ora punta Hulkenberg, ci prova, ma il pilota della Sauber si difende bene. Davanti Grosjean è leggermente più veloce di Vettel.

19° giro Ricciardo si ferma per il suo primo pit stop, Alonso torna sesto

18° giro Rosberg supera Ricciardo e si prende la quarta posizione.

17° giro Problemi di graining per Alonso, Raikkonen si avvicina notevolmente al ferrarista. Davanti Vettel ha 4"1 di vantaggio su Grosjean.

16° giro Raikkonen e Webber si accodano alla coppia Hulkenberg-Alonso. Bel duello tra i quattro.

15° giro Alonso si avvicina ad Hulkenberg e, nei prossimi giri, proverà l'attacco

14° giro Riepiloghiamo la classifica, dopo il primo pit stop: Vettel, Grosjean, Hamilton, Ricciardo (si deve ancora fermare), Rosberg, Hulkenberg, Alonso, Raikkonen.

13° giro Webber rientra ai box, Vettel torna al comando

12° giro Pit stop anche per il leader Vettel: 2"6 di sosta ai box, si ferma anche Raikkonen. Webber è primo.

11° giro E' l'ora del pit stop anche per Grosjean, Hulkenberg e Rosberg. Il francese deve battagliare con Hamilton, ma riesce a difendersi e tiene la posizione.

10° giro Entrano ai box Hamilton e Alonso: l'inglese è ora nono, il ferrarista rientra in 11.a posizione

9° giro Raikkonen scavalca Alonso e prende la sesta posizione. Alonso prova a reagire, ma deve cedere.

8° giro Primi pit stop, per mettere le gomme più dure: si sono fermati Button, Massa, Sutil e Di Resta

7° giro Alonso si avvicina ad Hulkenberg, ma arriva anche Raikkonen

6° giro Per il momento tra i primi non c'è grande battaglia: Vettel, Grosjean, Hamiton, Rosberg, Hulkenberg e Alonso. Mentre continua la rimonta di Webber, è nono.

4° giro E' battaglia tra Webber e Perez per l'undicesima posizione, mentre cresce la prestazione di Grosjean, sempre a 2"5 da Vettel

2° giro Vettel tenta subito l'allungo e ha già 2"6 di vantaggio su Grosjean

1° giro La classifica: Vettel al comando, poi Grosjean, Hamilton, Rosberg, Hulkenberg e Alonso. Massa è penultimo, dopo il problema al via.

Partenza Vettel tiene la prima posizione, poi Grosjean. Massa si tocca con Rosberg e coinvolge anche Alonso.

Ore 08.00 E' iniziato il giro di ricognizione del Gp di Corea. I primi dieci montano tutti la supersoft al via.

Ore 07.55 Secondo quanto detto dalle scuderie, c'è solo il 10% di possibilità di pioggia, dunque il Gp di Corea dovrebbe essere una gara asciutta.

Ore 07.50 Mancano 10 minuti al via della gara di Yeongam, non piove in Corea del Sud e, dunque, la partenza sarà sicuramente asciutta.

La griglia di partenza del Gp di Corea:

Prima fila Vettel-Hamilton
Seconda fila Grosjean-Rosberg
Terza fila Alonso-Massa
Quarta fila Hulkenberg-Gutierrez
Quinta fila Raikkonen-Perez
Sesta fila Button-Ricciardo
Settima fila Webber *-Sutil
Ottava fila Di Resta-Vergne
Nona fila Bottas-Maldonado
Decima fila Pic-Van der Garde
Undicesima fila Bianchi-Chilton

* Webber penalizzato di 10 posizioni per il 'passaggio' chiesto ad Alonso nel Gp di Singapore

";i:2;s:2591:"

La presentazione della gara

Un'altra possibile cavalcata trionfale di Sebastian Vettel, ma c'è l'incognita meteo a dare un po' più di suspance all'attesa per il Gp di Corea. Il campione del mondo, dopo aver dominato le qualifiche e mostrato un passo gara superiore alle avversarie, non sembra aver rivali nella gara di Yeongam (partenza ore 8.00, diretta su Motorsportblog), anche se sul circuito coreano è prevista pioggia e questo potrebbe cambiare le carte in tavola, rendendo sicuramente il Gran Premio meno scontato e con possibili colpi di scena.

Delle condizioni atmosferiche non ideali se le augurano tutti gli avversari del tedesco e della Red Bull (anche se Webber partirà 13° e difficilmente potrà essere in corsa con i migliori), in particolare la Ferrari. Fernando Alonso ha mostrato tutta la sua frustrazione, al termine delle prove ufficiali di ieri mattina, lanciando un attacco alla Pirelli e sembrando ormai rassegnato all'ennesima gara da effettuare in rimonta, in cui la monoposto anglo-tedesca è lontana e raggiungere il podio appare il massimo risultato possibile per la scuderia di Maranello.

Scattano dal semaforo verde con qualche speranza in più Mercedes e Lotus: Lewis Hamilton sarà, in prima fila, al fianco del leader del mondiale e spera in una partenza sprint, per provare a mettersi davanti, evitando così la consueta fuga di Vettel. La scuderia di Enstone, invece, ha un Romain Grosjean in terza posizione ed una monoposto apparsa quasi al livello Red Bull, nel corso delle simulazioni di gara nelle prove libere del venerdì. Tutti discorsi validi per la pista asciutta, come è stato sinora il weekend: se pioverà, sarà una gara decisamente più imprevedibile.

";i:3;s:8126:"

La diretta delle qualifiche

I tempi delle qualifiche

Gp Corea F1 2013: Vettel in pole position

Vettel in pole position Il pilota Red Bull vola, poi Hamilton e Webber, ma l'australiano verrà penalizzato di 10 posizioni. Dunque, in seconda fila ci sono Grosjean e Rosberg, terza fila tutta Ferrari con Alonso davanti a Massa.

Ore 07.59 Tutti in pista sul circuito di Yeongam: stanno facendo il giro di lancio, poi l'assalto alla pole position.

Ore 07.58 Esce Alonso, anche l'altra Ferrari di Massa è in pista.

Ore 07.57 Tre minuti alla fine, ancora tutti ai box

Ore 07.54 I primi tempi: Vettel davanti a tutti in 1'37"202, poi Webber, Hamilton, Grosjean e Rosberg. Ancora ai box gli altri cinque piloti, comprese le due Ferrari.

Ore 07.51 Subito in pista le due Red Bull, le due Mercedes e Grosjean.

Ore 07.50 E' iniziato il Q3: Vettel, Webber, Alonso, Massa, Raikkonen, Grosjean, Rosberg, Hamilton, Gutierrez e Hulkenberg si giocheranno la pole position.

Gp Corea F1 2013: Vettel domina nel Q2

Ore 07.43 Finisce il Q2 Vettel il più veloce in 1'37"569, davanti a Hamilton, Webber, Hulkenberg, Alonso. Fuori Perez, Button, Ricciardo, Sutil, Di Resta e Vergne.

Ore 07.40 Tutti in pista, escluse le Mercedes, per l'ultimo tentativo

Ore 07.39 Miglior tempo per Vettel in 1'38"683, terzo tempo per Webber (1'39"138),

Ore 07.37 Mancano cinque minuti: Hamilton, Rosberg, Alonso, Gutierrez e Massa. Aspettando i tempi delle Red Bull.

Ore 07.35 Entrano in pista anche le due Red Bull e Grosjean, attesa per i loro tempi.

Ore 07.34 Le due Ferrari si portano davanti a tutti: Fernando Alonso in 1'38"504, poi Massa. Ma arriva Hamilton e sorpassa in 1'37"824

Ore 07.33 Il primo tempo di riferimento è quello di Kimi Raikkonen, in 1'39"236

Ore 07.31 Ora sono quasi tutti in pista, solamente le Red Bull e Grosjean sono ancora ai box

Ore 07.30 Dopo oltre due minuti, Ricciardo è il primo a scendere in pista nel Q2

Ore 07.27 E' iniziato il Q2, per ora ancora nessuno in pista

Gp Corea F1 2013: Raikkonen comanda nel Q1

Ore 07.21 Chiuso il Q1 Il più veloce è stato Raikkonen in 1'38"341. Poi Rosberg, Hulkenberg, Alonso, Ricciardo, Hamilton e Vettel. Esclusi Bottas, Maldonado, Pic, Van der Garde, Bianchi, Chilton.

Ore 07.20 Alonso risponde con il quarto tempo, anche Massa risale in decima posizione

Ore 07.19 Alonso e Massa devono fare un grande giro con le soft, perché sono al limite di una clamorosa esclusione

Ore 07.18 Hulkenberg fa il giro più veloce: 1'38"427, subito battuto da Rosberg (1'38"418)

Ore 07.16 Escono nuovamente Alonso e Massa, entrambi con le gomme più soft, mentre sono quasi tutti in pista i piloti nel tentativo di migliorare.

Ore 07.15 Cinque minuti alla fine del Q1: Hamilton, Gutierrez, Webber, Vettel, Alonso, Rosberg, Raikkonen e Massa.

Ore 07.14 Ottimo giro anche di Gutierrez, secondo tempo a soli due decimi da Hamiton, si migliora anche Alonso (terzo in 1'39"233).

Ore 07.11 Vettel scende in pista, mentre è grande giro per Lewis Hamilton in 1'38"574. L'inglese ha dato quasi un secondo al compagno di squadra.

Ore 07.09 La classifica, dopo i primi passaggi: Rosberg in 1'39"415, poi Alonso, Massa ed Hamilton.

Ore 07.08 C'è in pista anche Fernando Alonso: solo le Red Bull e Grosjean non sono ancora scese in pista.

Ore 07.05 Si anima la pista di Yeongam, sul tracciato ci sono anche le due Mercedes e la Lotus di Raikkonen. Ancora ai box Ferrari e Red Bull.

Ore 07.04 Il primo tempo è di Gutierrez in 1'41"058, c'è in pista anche Button

Ore 07.00 Via alle prove ufficiali, il primo a scendere in pista è Gutierrez. Ricordiamo che Webber sarà penalizzato di 10 posizioni, per il 'passaggio' chiesto ad Alonso al termine del Gp di Singapore.

Ore 06.57 Le parole di Alonso a Sky: "Chi fa la pole? La Red Bull o Hamilton". Intanto è tutto pronto, tra tre minuti il semaforo verde.

Ore 06.40 Mancano 20 minuti all'inizio delle qualifiche del Gp di Corea. Nella notte italiana, intanto, si è svolta la terza sessione di prove libere con il dominio della Red Bull: Sebastian Vettel è stato il più veloce in 1'37"881, davanti al compagno di squadra Mark Webber. Staccate di quasi cinque decimi le Mercedes di Rosberg ed Hamilton, mentre Fernando Alonso ha ottenuto il quinto tempo (1'38"486) e Massa il settimo.

";i:4;s:3991:"

Le prove libere del venerdì


Mercedes

e Red Bull per la pole position, ma in chiave gara le prestazioni appaiono un po' più livellate, rispetto a quando accaduto due settimane fa a Singapore. Questo è quanto hanno detto le prove libere del venerdì sul circuito di Yeongam, dove Lewis Hamilton è stato il più veloce in entrambe le sessioni, mostrando di essere in ottima forma. Alle sue spalle c'è sempre stato il leader del campionato Sebastian Vettel, mentre nella seconda fila virtuale ci sono Rosberg e Webber, con posizioni alternate.

I piloti di queste due scuderie sono stati gli unici a scendere, nel pomeriggio coreano, sotto il muro dell'1'39", mentre subito dopo ci sono Ferrari e Lotus. In casa del Cavallino, Felipe Massa è stato più veloce di Fernando Alonso per più di quattro decimi, ma i primi non sono lontanissimi, seppur sarà complicato vedere la scuderia di Maranello lottare per la pole position. La speranza è di trovare un posto in seconda fila, anche se ci sarà da lottare con Grosjean e Raikkonen e c'è l'incognita meteo, visto che è prevista pioggia per le qualifiche.

La parte conclusiva delle seconde libere, come di consueto, è stata utilizzata per effettuare i long run e la Red Bull non pare avere il vantaggio visto nelle ultime due gare. Soprattutto la Lotus, infatti, ha segnato tempi molto interessanti, seppur la scuderia campione del mondo in carica resta la favorita e la più costante. Anche Ferrari e Mercedes non sono troppo distanti nelle prestazioni dalle rivali, potrebbe essere una gara molto interessante. Domani, dopo le prove libere nella notte italiana, le qualifiche prenderanno il via alle ore 7.

I tempi della seconda sessione di prove libere

1. L.Hamilton 1'38"673
2. S.Vettel 1'38"871
3. N.Rosberg 1'38"797
4. M.Webber 1'38"844
5. F.Massa 1'39"114
6. R.Grosjean 1'39"226
7. F.Alonso 1'39"444
8. K.Raikkonen 1'39"757
9. J.Button 1'39"774
10. A.Sutil 1'40"006
11. P.Di Resta 1'40"007
12. S.Perez 1'40"152
13. E.Gutierrez 1'40"186
14. N.Hulkenberg 1'40"210
15. J.Vergne 1'40"446
16. D.Ricciardo 1'40"552
17. P.Maldonado 1'41"117
18. V.Bottas 1'41"289
19. G.Van der Garde 1'42"461
20. C.Pic 1'42"798
21. J.Bianchi 1'43"108
22. M.Chilton 1'43"441

LA FOTOGALLERY DELLE PROVE LIBERE DEL VENERDI'

Gp Corea F1 2013, libere 1: i tempi

1. L.Hamilton 1'39"630
2. S.Vettel 1'39"667
3. M.Webber 1'39"816
4. N.Rosberg 1'40"117
5. J.Button 1'40"215
6. F.Alonso 1'40"374
7. R.Grosjean 1'40"396
8. K.Raikkonen 1'40"677
9. S.Perez 1'40"860
10. F.Massa 1'40"880
11. N.Hulkenberg 1'40"899
12. A.Sutil 1'41"432
13. P.Maldonado 1'41"482
14. E.Gutierrez 1'41"626
15. J.E.Vergne 1'41"924
16. V.Bottas 1'42"002
17. D.Ricciardo 1'42"043
18. J.Calado 1'43"008
19. C.Pic 1'43"660
20. G.Van der Garde 1'43"883
21. M.Chilton 1'44"100
22. R.Gonzalez 1'46"810

LA FOTOGALLERY DELLE PROVE LIBERE DEL VENERDI'

";i:5;s:2172:"

La storia: solo Alonso e Vettel nell'albo d'oro


Il Gp di Corea ha una storia recente, di appena tre anni. Solamente nel 2010, infatti, è stato introdotto questo appuntamento nel Mondiale di Formula 1, per la volontà (proseguita anche negli anni successivi) di Bernie Ecclestone di aumentare la popolarità del circus anche in paesi dove la F1 non era certo particolarmente popolare. L'albo d'oro della prova asiatica è, dunque, piuttosto facile da ricordare, anche perché sono presenti solamente due nomi: Fernando Alonso e Sebastian Vettel, dunque i due duellanti anche di questo campionato.

Il pilota della Ferrari si impose nella prima edizione, nel 2010, al termine di una gara rocambolesca e durata quasi tre ore, con un'ora di stop post bandiera rossa, per la pioggia torrenziale scesa sul circuito. Il colpo di scena arriva nei giri finali, quando Vettel ha problemi ai freni ed è costretto al ritiro, a dieci tornate dalla bandiera a scacchi, lasciando così via libera al successo del ferrarista. Il campione del mondo in carica, tuttavia, si riscatterà negli anni seguenti, vincendo sia nel 2011 che nel 2012.

La prova dell'anno scorso, in particolare, ha visto un dominio totale della Red Bull: la scuderia anglo-austriaca ha messo a segno una doppietta sia in qualifica (pole di Webber, poi Vettel) che in gara, dove l'australiano giunse alle spalle del compagno di squadra, piazzando anche il giro più veloce (Webber in 1'42"037). La gara coreana è stata in dubbio, vista la non grande presenza di pubblico e qualche problema sul circuito, ma è stata confermata (seppur in maniera provvisoria) anche nella prima stesura del calendario del Mondiale 2014.

";i:6;s:2502:"

Programma del weekend e diretta tv


Dopo l'ultima gara notturna a Singapore, la Formula 1 continua il suo tour asiatico e si sposta in Corea del Sud per il quattordicesimo appuntamento del Mondiale 2013. Questa volta, però, si correrà alla luce del sole e, quindi, l'orario non sarà particolarmente favorevole per gli spettatori italiani: le prove libere verranno disputate sempre nel corso della notte, mentre le qualifiche e la gara inizieranno di prima mattina, costringendo gli appassionati ad una sveglia in 'orario lavorativo' anche nel corso del weekend.

La prova coreana sarà trasmessa in esclusiva su Sky Sport F1 e, dunque, solo gli abbonati alla pay-tv potranno vedere la gara in diretta, mentre il resto del pubblico dovrà accontentarsi delle differite sulla Rai (o a qualche streaming sui computer). L'emittente di stato, sfruttando proprio l'orario mattiniero della gara, trasmetterà sia le qualifiche che il Gran Premio al consueto appuntamento delle gare europee, cioè alle 14.

Su una pista dove lo scorso anno dominarono le Red Bull, doppietta sia in qualifica che in gara, quest'anno potrebbe esserci un'importante incognita meteo. Secondo le previsioni attuali, infatti, solamente le prove libere del venerdì si disputeranno al sole, mentre sabato e domenica è prevista pioggia. Una condizione che, se confermata, potrebbe rimescolare completamente le carte. Un possibile assist per tutte le rivali della scuderia anglo-austriaca, Ferrari su tutte, che devono sperare in un miracolo per tornare in lotta per il titolo.

Gli orari italiani e la programmazione televisiva del weekend:

Venerdì 4 ottobre
Prove Libere 1: 03:00 - 04:30 (diretta Sky Sport F1 HD, sintesi ore 12.45 Rai Sport 1)
Prove Libere 2: 07:00 - 08:30 (diretta Sky Sport F1 HD, sintesi ore 22.35 Rai Sport 1)

Sabato 5 ottobre
Prove Libere 3: 04:00 - 05:00 (diretta Sky Sport F1 HD)
Qualifiche: 07:00 (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 14.00 Rai 2)

Domenica 6 ottobre
Gara: 08:00 (diretta Sky Sport F1 HD, differita ore 14.00 Rai 1)";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail