Frank Williams: "Siamo ancora in gioco grazie al taglio dei costi"

frank williams

La Williams è stata una delle squadre più in affanno in questo periodo di grave congiuntura economica perché, pur non accusando gli effetti delle contrazioni dei mercati sul piano produttivo come i grandi costruttori, ha dovuto confrontarsi con la perdita di alcuni partner che contribuivano significativamente alle sue finanze.

Solo le scelte intraprese per ridurre i costi della Formula 1 hanno consentito al team britannico di presentarsi all'appello, come sottolinea il fondatore Frank Williams, noto per la sua determinazione: "La crisi finanziaria di quest'ultimo periodo ha avuto grandi ripercussioni per la nostra squadra a causa dell'abbandono di alcuni sponsor".

"Team come il nostro -prosegue- hanno necessariamente bisogno di ottenere dei risultati in pista per avere un profitto. Negli ultimi due o tre anni abbiamo perso soldi, ma avevamo comunque le spalle coperte. Adesso non possiamo più permetterci ulteriori perdite o richieste di prestiti".

Pare che Bernie Ecclestone vanti un credito sulla scuderia di Grove di circa 14.5 milioni di sterline. Il boss del Circus, però, non nutre dubbi sulla solvibilità: "Si tratta di un anticipo che comunque la Williams restituirà presto".

Via | Racingworld.it

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: