F1, McLaren: nessuna fretta di decidere il futuro di Perez

La McLaren non ha nessuna fretta di svelare la line-up 2014. Il team Woking prende tempo, prima di decidere se confermare Sergio Perez per il prossimo anno.

Il deludente Gran Premio del Giappone di Formula 1 ha creato qualche mal di pancia, anche se è difficile dire quanto potrà incidere sulla carriera agonistica del pilota messicano, il cui rinnovo contrattuale è legato alla qualità delle performance espresse in pista.

Martin Whitmarsh non ha fretta, come si evince dalle sue parole su F1 Times: “C’è ancora spazio per la meditazione. Fra qualche giorno faremo una chiacchierata, per capirci meglio. C’è ancora tempo”.

Il team principal della squadra di Woking difende Perez dalle critiche di Suzuka. Non sappiamo che decisioni prenderà per il futuro del suo driver, ma fino a poche settimane fa aveva detto a chiare lettere che la McLaren punta a conservare l’attuale formazione.

Con questa uscita aveva anche indebolito le voci di un possibile cambio di tuta di Jenson Button, dato per partente negli ultimi tempi.

Come sottolinea il sito di Autosport, la McLaren detiene un’opzione per il prossimo anno sul campione del mondo 2009 e intende esercitarla, per la stabilità del gruppo. Ovviamente il desiderio di proseguire l’intesa c’era pure nei confronti di Sergio Perez, su cui si voleva seminare per il futuro. E’ ancora così?

Il mese scorso Whitmarsh aveva detto di voler confermare entrambi i piloti per il prossimo anno: “Penso che sia la cosa giusta da fare. Loro hanno svolto un buon lavoro e sono ben integrati sotto lo stesso tetto. Meritano una monoposto migliore nel 2014 e faremo il possibile per confezionargliela”. Ci si chiede se queste parole siano ancora attuali o se lo scenario è cambiato. Fra qualche settimana avremo le risposte.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail