WRC, Rally di Spagna 2013: vince Ogier, titolo per la Volkswagen

Sebastien Ogier ha vinto anche il Rally di Spagna, mettendo all’incasso un altro sigillo in una gara che sembrava definitivamente compromessa per lui, dopo la foratura del venerdì.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:57:"WRC, Rally di Spagna 2013: Latvala in testa dopo il day 2";i:3;s:57:"WRC, Rally di Spagna 2013: Ogier al comando dopo il day 1";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:1916:"

Il nuovo campione del mondo non si è perso d’animo, rendendosi protagonista di una splendida rimonta, che lo ha portato al comando delle danze nell’ultima prova speciale, guadagnando al traguardo il gradino più alto del podio, davanti al compagno di squadra Jari-Matti Latvala, che si è visto soffiare il primato nelle fasi conclusive della sfida iberica, quando ha dovuto fare i conti con un principio di incendio alla sua Polo.

Questa doppietta consegna alla Volkswagen il titolo costruttori, degno completamento di una stagione impeccabile, dove la casa tedesca ha recitato il ruolo di grande protagonista. Si tratta di un risultato che illumina di splendore il lavoro condotto da tutta la squadra, capace di raggiungere in poco tempo i vertici di una specialità difficile, dove non si vince per caso.

Terzo posto finale per la Citroen DS3 WRC di Mikko Hirvonen, seguito da Thietty Neuville su Ford Fiesta. Poi Novikov, Ostberg, Prokop, Paddon e Robert Kubica, ultimo della top ten ma vincitore del titolo WRC-2, al termine di una gara dove ha ancora una volta dominato la sua categoria. Al pilota polacco e alla Volkswagen vanno i nostri complimenti per gli ottimi risultati incassati nella giornata odierna.

WRC, Rally di Spagna, ordine d’arrivo

01. Ogier/Ingrassia (Volkswagen Polo WRC) in 3h 33’21”2
02. Latvala/Anttila (Volkswagen Polo WRC) + 32”9
03. Hirvonen/Lehtinen (Citroen DS3 WRC) + 1’13”7
04. Neuville/Gilsoul (Ford Fiesta WRC) + 1’33”9
05. Novikov/Minor (Ford Fiesta WRC) + 2’01”0
06. Ostberg/Andersson (Ford Fiesta WRC) + 2’26”0
07. Prokop/Ernst (Ford Fiesta WRC) + 4’55”8
08. Paddon/Kennard (Ford Fiesta WRC) + 6’55”7
09. Kubica/Baran (Citroen DS3 RRC) + 11’14”1
10. Al-Kuwari/Duffy (Ford Fiesta WRC) + 13’26”8

";i:2;s:2698:"

WRC, Rally di Spagna 2013: Latvala in testa dopo il day 2

Jari-Matti Latvala ha chiuso al comando la seconda giornata del Rally di Spagna, penultimo atto della stagione agonistica 2013.

Il pilota finnico ha messo la sua Volkswagen davanti alla Citroen di Daniel Sordo, che paga un ritardo minimo nei suoi confronti, per un duello che si annuncia intenso nella sfida domenicale.

Perde la leadership il campione del mondo Sebastien Ogier, attardato da una foratura alla sua Polo, che gli renderà molto difficile il resto del cammino nella tappa iberica in corso di svolgimento.

Ora il nuovo Re della specialità occupa il quarto posto in classifica, alle spalle di Thierry Neuville, vincitore della Power Stage e protagonista di una gara in crescendo nella giornata di ieri, anche se il suo svantaggio sul primo è nell’ordine dei trenta secondi.

Dietro di lui Novikov, Hirvonen, Ostberg, Paddon, Prokop e Kubica, ultimo della top ten e primo in WRC2. L’ex pilota polacco di Formula 1 si prepara a brindare il successo nella categoria: una bella soddisfazione per lui, che ci fa tanto piacere.

A questo punto della gara mancano sette prove speciali all’appello. Saranno quelle che decideranno le sorti della sfida spagnola.

Il confronto fra i protagonisti andrà in scena su fondo sterrato, ponendo una dosa aggiuntiva di problemi a chi dovrà fare da spazzino nelle fasi iniziali della tappa odierna. L’ingrato compito spetterà a Latvala, cui Dani Sordo ha permesso ieri il sorpasso, per risparmiarsi la poco piacevole incombenza.

Ci si chiede cosa potrà fare Ogier nei 130 chilometri ancora da affrontare. Difficile dirlo, ma 46 secondi di ritardo sono davvero difficili da recuperare, per pensare a un suo eventuale successo. Questo non significa che delle sorprese non siano possibili, ma la prospettiva è abbastanza remota. Vedremo.

Foto più belle day 2

Rally di Spagna, classifica Day 2

01. Latvala/Anttila (Volkswagen Polo WRC) in 2h 06’08”9
02. Sordo/Del Barrio (Citroen DS3 WRC) + 1”6
03. Neuville/Gilsoul (Ford Fiesta WRC) + 29”3
04. Ogier/Ingrassia (Volkswagen Polo WRC) + 46”5
05. Hirvonen/Lehtinen (Citroen DS3 WRC) + 57”8
06. Novikov/Minor (Ford Fiesta WRC) + 57”9
07. Ostberg/Andersson (Ford Fiesta WRC) + 2’28”4
08. Prokop/Ernst (Ford Fiesta WRC) + 3’06”7
09. Paddon/Kennard (Ford Fiesta WRC) + 3’08”6
10. Kubica/Baran (Citroen DS3 RRC) + 4’07”6

";i:3;s:3145:"

WRC, Rally di Spagna 2013: Ogier al comando dopo il day 1

Sebastien Ogier continua la marcia dominante in questa stagione agonistica del WRC. Il pilota francese conduce le danze al termine della prima giornata del Rally di Spagna, penultima tappa del calendario sportivo 2013, che si chiuderà in Gran Bretagna il 17 novembre.

Dopo le tre prove speciali di apertura, l’interprete di punta della Volkswagen ha messo la sua Polo davanti alle auto dei rivali, lasciando intuire le sue intenzioni per la sfida iberica.

Dietro di lui, in piazza d’onore, ha chiuso il compagno di squadra Jari-Matti Latvala, staccato di circa nove secondi dalla linea di testa. Terzo posto per la Citroen di Dani Sordo, che paga un ritardo di circa tredici secondi, ma con il vantaggio di una migliore posizione di partenza nella tappa odierna, davanti al pubblico di casa.

Thierry Neuville è quarto con la sua Ford, seguito a una certa distanza da Mikko Hirvonen, su Citroen, Andreas Mikkelsen, su Volkswagen, ed Evgenij Novikov, su Ford. I tre sono racchiusi in poco più di undici decimi tra loro, mentre si fa più pesante il gap degli inseguitori.

Ricordiamo che Ogier ha vissuto il privilegio di conquistare il suo primo titolo mondiale della specialità nella prova di apertura del Rally di Francia. Il pilota transalpino aveva provato a chiudere nella gara precedente il discorso iridato, ma pur vincendo il Rally d’Australia, era rimasto fuori di un soffio rispetto all’obiettivo, vedendosi costretto a rimandare l’appuntamento con la gloria.

Prima della sfida alsaziana gli mancava un solo punto all’appello, che è bastato a prolungare l’attesa, proprio quando la gioia iridata sembrava dietro l’angolo. Ora l’interprete di punta della Volkswagen ha risolto la pratica, diventando Re della Specialità davanti ai suoi connazionali, come era successo l’anno scorso a Sebastien Loeb.

Non poteva che finire così, visto l’andamento della stagione. Per lui e la Volkswagen è grande gioia. Nulla ha potuto il belga Thierry Neuville, che non aveva obiettivamente nessuna possibilità di farcela con la sua Ford Fiesta WRC. A Ogier bastava guadagnare almeno un punto e c’è riuscito nella Power Stage. Ora il detentore del titolo prova a vincere anche in terra iberica. I favori del pronostico sono per lui.

Foto più belle del primo giorno

Rally di Spagna, classifica Day 1

01. Ogier/Ingrassia (Volkswagen Polo WRC) in 34’39″9
02. Latvala/Anttila (Volkswagen Polo WRC) + 8″8
03. Sordo/Del Barrio (Citroen DS3 WRC) + 12″6
04. Neuville/Gilsoul (Ford Fiesta WRC) + 19″1
05. Hirvonen/Lehtinen (Citroen DS3 WRC) + 27″3
06. Mikkelsen/Markkula (Volkswagen Polo WRC) + 27″8
07. Novikov/Minor (Ford Fiesta WRC) + 28″5
08. Ostberg/Andersson (Ford Fiesta WRC) + 1’07″7
09. Paddon/Kennard (Ford Fiesta WRC) + 1’09″0
10. Prokop/Ernst (Ford Fiesta WRC) + 1’13″0";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail