WEC e 24 Ore di Le Mans 2014: Porsche si prepara alla sfida LMP1

Come molti di voi sapranno, la Porsche farà il ritorno nel 2014 alla 24 Ore di Le Mans con due prototipi LMP1, che punteranno al successo assoluto, a 16 anni dall’ultima vittoria della casa tedesca nella maratona francese.

Porsche wec 2013

Il prossimo anno segnerà l’inizio di un impegno a lungo termine della “cavallina” di Stoccarda nell’Endurance World Championship (WEC), con la partecipazione anche a sette gare di sei ore.

Ricordiamo che il nuovo regolamento tecnico della categoria impone alle squadre di fare uso della tecnologia ibrida di ultima generazione. L’obiettivo è quello di ridurre significativamente il consumo di carburante tra le auto da corsa che partecipano alla specialità.

Con questo in mente, gli ingegneri della Porsche puntano a raccogliere una bella sequenza di risultati, affinando il lavoro già svolto nel Centro Sviluppo di Weissach. Gli appassionati del marchio sono pronti a gustare l'avventura. Nell’attesa, possono seguire i preparativi, miscelati alla storia aziendale, nell'apposito sito.

Durante un recente incontro ad Hockenheim, andato in scena il 7 e 8 ottobre, Fritz Enzinger (responsabile del progetto) ha illustrato il senior management team che lo accompagnerà nell’avventura agonistica, insieme agli altri elementi del gruppo.

Vista l’elevata complessità tecnica delle sfide imposte dalla più recente tecnologia ibrida, durante la formazione della squadra intera si è cercato di comporla con elementi di grande esperienza nelle varie classi dell’automobilismo internazionale.

Come Direttore Tecnico c’è Alexander Hitzinger, che è stato responsabile per lo sviluppo del prototipo LMP1 a partire dalla fine del 2011. Andreas Seidl è il Director Race Operations LMP1 per il team di Weissach, dopo aver ricoperto lo stesso incarico presso il team Sauber in Formula 1. Due incarichi di prestigio, ricoperti da persone degne del ruolo, per un progetto verso il quale gli appassionati nutrono un grande interesse.

Ricordiamo che la prima uscita in pista della nuova creatura tedesca avvenne lo scorso anno, con Timo Bernhard al volante. Si trattava di una sessione di controllo, che ha aperto il ciclo operativo.

Da allora sono stati compiuti importanti progressi. Pare che il gruppo di lavoro sia in anticipo di diverse settimane sulla tabella di marcia, perché è stato svolto un buon lavoro. Il gruppo tecnico si è impegnato con la massima concentrazione per sviluppare e mettere a punto al più presto il veicolo, davvero molto complesso.

La nuova creatura prende il posto della RS Spyder LMP2, ma a un livello più alto, perché impegnata nella categoria al top dell’universo endurance, dove Porsche vanta una lunga e vincente tradizione. Sono circa 200 le persone che stanno lavorando al progetto.

Cresce quindi l’attesa per il futuro impegno dell’azienda di Zuffenhausen nelle sfide endurance, soprattutto alla 24 Ore di Le Mans, dove Porsche vanta il primato con 16 vittorie all’attivo, l’ultima delle quali conseguita nel 1998 con la 911 GT1. L’obiettivo è ancora una volta quello di centrare il bersaglio più grosso, ma non sarà facile.

Foto | Porsche.de

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: