Ferrari incoraggiata dai primi responsi della galleria del vento

I risultati delle prove sin qui effettuate sulla ritrovata galleria del vento interna stanno incoraggiando la Ferrari, soddisfatta di come vanno le cose nel nuovo tunnel.

La riapertura della struttura è avvenuta il mese scorso, riportando in casa la verifica della bontà dei progetti aerodinamici, sempre più importanti nel bilancio della Formula 1.

Ricordiamo che la scarsa corrispondenza fra i dati raccolti in Emilia Romagna e quelli prodotti in pista dalle monoposto aveva spinto la scuderia del “cavallino rampante” a migrare a Colonia, in Germania, per una messa a punto più affidabile.

Ora il lavoro può tornare in house, si spera con esiti brillanti, perché anche nel 2013 la Ferrari si è dimostrata carente nello sfruttamento dei flussi. La galleria del vento aggiornata ai nuovi standard è ancora nelle prime fasi di valutazione, ma il direttore tecnico Pat Fry è incoraggiato dai progressi ottenuti.

Ecco le sue parole sulle pagine di Autosport: “Abbiamo ripreso l’impegno nella nostra struttura, che cercheremo di sfruttare al massimo in termini di tempo e al meglio sul piano della qualità. L'opera è al 100% per essere utilizzata 24 ore al giorno, sette giorni a settimana”.

Anche se è presto –aggiunge Fry- per capire quanto l'impianto sia efficace, abbiamo fatto sicuramente dei miglioramenti. Il tempo ci dirà se abbiamo avuto ragione del nostro lavoro”. .

Questa volta è necessario che la Ferrari non manchi i suoi obiettivi, perché da troppi anni si rinvia l’appuntamento con la gloria iridata. Oltre che sull’aerodinamica bisognerà lavorare sulla trazione, sulle sospensioni, sul motore e su tutto quello che serve per vincere. Il 2014 sarà l’anno buono?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: