La Fia sollecita nuove specifiche alla Bridgestone

bridgestone

In questa fase di vistosi cambiamenti nel Circus, la Fia ammette di aver fatto male i calcoli con le dimensioni dei pneumatici. Non è un caso se diversi team hanno lamentato la difficoltà a mandare in temperatura le coperture posteriori, che stentano a trovare il loro standard di esercizio con il nuovo layout aerodinamico.

Questo, insieme all'introduzione del Kers e al diverso bilanciamento delle masse, produce un'usura precoce delle gomme, non correttamente ipotizzata in fase di impostazione. Ecco perché l'organo federale chiederà alla Bridgestone specifiche diverse sul fronte delle misure per i prodotti destinati alle monoposto del 2010.

La candida ammissione di colpa arriva dal presidente della Fia in persona. Dice Max Mosley: "Dobbiamo ammettere che abbiamo fatto un errore, avremmo dovuto prevedere che i pneumatici posteriori sarebbero stati un problema. Chiederemo a Bridgestone un cambiamento delle dimensioni dei pneumatici per la stagione 2010".

La nuova combinazione porterà a delle coperture più strette all'avantreno e più larghe al retrotreno. Un mix che dovrebbe consegnare l'equilibrio sperato. Per la stagione alle porte, invece, le squadre dovranno adattarsi.

Via | Racingworld.it

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: