F1, Prost pensa che la Red Bull non perderà il passo nel 2014

In questi giorni, uno dei temi più dibattuti in Formula 1 è quello dello stato di forma della Red Bull nella prossima stagione agonistica. Anche Alain Prost dice la sua.

Il “Professore” crede che il cambio di regole previsto per il 2014 non farà scivolare indietro la squadra campione del mondo, cui continuano ad andare i favori del pronostico.

Come sappiamo, l’anno prossimo gli attuali motori V8 da 2.4 litri lasceranno il posto a più piccoli V6 sovralimentati da 1.6 litri. Questo, secondo alcuni, potrebbe rimescolare le carte.

Anche se i rivali del team di Milton Keynes sperano che gli aggiornamenti normativi livellino il campo di gioco, è probabile che le “lattine volanti” mantengano il loro stato di forma, anche in virtù del know-how acquisito e delle competenze di Adrian Newey, genio incontrastato del Circus moderno.

I pareri degli addetti ai lavori sono discordanti. C’è chi crede a scenari diversi dopo che tutti saranno costretti a ripartire quasi da zero, c’è chi invece pensa che il vantaggio della base attuale della Red Bull continuerà a rappresentare un vantaggio, difficile da colmare per gli altri.

La posizione di Prost è abbastanza chiara, come si evince dalle sue parole su Planet F1: “In un certo senso Sebastian Vettel e la squadra potrebbero beneficiare del cambio delle regole, perché manterranno forte la motivazione. Newey è pronto a combattere con entusiasmo per un nuovo obiettivo. Questo è fantastico”.

Se l’ingegnere inglese tirerà fuori dal cappello un’altra monoposto vincente, per Fernando Alonso e la Ferrari potrebbe profilarsi un’altra stagione difficile. Riferendosi a Vettel, il campione francese dice che non ha bisogno di cambiare squadra per dimostrare il suo valore: “Vincendo anche con le nuove regole potrà far vedere ancora una volta di che pasta è fatto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail