Red Bull F1, Vettel: "Ho sempre avuto rispetto per Webber"

Sebastian Vettel dice di avere enorme rispetto per Mark Webber, nonostante la percezione esterna sia quella di un rapporto non proprio idilliaco fra loro.

I due si apprestano a vivere le ultime due gare da compagni di squadra. Poi l’australiano lascerà il mondo dorato della Formula 1, per iniziare nuove avventure umane e professionali.

La convivenza alla Red Bull non è parsa delle migliori, ma il campione del mondo in carica insiste nel dire che il rapporto è sano, anche se qualcuno vocifera che la decisione di Webber di andare in pensione sia in parte basata sulle frizioni con Vettel.

Il quattro volte campione del mondo dice di avere "grande rispetto" per il pilota di Queanbeyan, insieme al quale ha difeso i colori delle “lattine volanti” negli ultimi cinque anni.

Ecco le sue parole, pubblicate su F1 Times: “Credo che tra noi ci sia stata una sana competizione. Non un rapporto conflittuale e teso, ma un confronto che ci ha portato a misurarci in pista attribuendo la giusta caratura all’altro, sforzandoci entrambi di mettere in mostra le nostre abilità”.

Sotto lo stesso tetto –aggiunge Vettel- abbiamo avuto modo di conoscerci bene nell’ultimo lustro. Ciascuno di noi conosce i punti di forza e di debolezza dell’altro. Lui è stato sempre molto vicino a me, più di quanto la gente sia portata a ritenere. Certo, sul piano personale non è stato un rapporto idilliaco, ma in pista c’è sempre stato rispetto fra noi”.

Difficile dire le cose stiano effettivamente in questi termini, ma una cosa è certa: grazie anche a una monoposto di grande eccellenza, i due hanno assicurato alla Red Bull quattro titoli mondiali consecutivi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail