Gp2, Rigon conclude i test del Paul Ricard

rigon

Sul tracciato francese del Paul Ricard, nei pressi di Le Castellet, è calato il sipario sul terzo giorno che ha concluso questa prima sessione di test pre stagionali della Gp2.

Grande lavoro per Davide Rigon e lo staff del team Trident, che hanno nuovamente diversificato il programma tra la sessione mattutina e quella pomeridiana: durante il primo turno il pilota veneto ha provato diverse soluzioni di set-up in condizioni di alto carico aerodinamico, per simulare i circuiti più lenti in calendario.

Nel pomeriggio Rigon è sceso in pista per cercare la migliore prestazione: al ventunesimo passaggio ha fermato il cronometro su 1'10"257 (che gli varrà la 14° posizione) a 6 decimi dalla migliore prestazione giornaliera e a soli 2 decimi dalla top ten.

Considerando che per il talentuoso ventiduenne era tutto nuovo (macchina, circuito, team) i risultati ottenuti in questi primi tre giorni di prove possono far ben sperare per il proseguo della stagione.

Dice il diretto interessato: "Innanzitutto voglio ringraziare il team Trident che, in prospettiva di un accordo per la stagione, mi ha dato la possibilità di scendere in pista in queste sessioni collettive. Abbiamo lavorato cercando i migliori set-up nelle diverse condizioni (poco ed elevato carico aerodinamico).

Il livello della GP2 è sicuramente molto elevato, come dimostrano i distacchi tra i vari piloti (17 in meno di un secondo), e l'esperienza con questa macchina conta tanto. E' stata una sessione importante, in quanto ho avuto la possibilità di prendere un buon feeling con la vettura e il tracciato. Ora il mio managment è in trattativa con il team Trident Racing per essere presenti nei prossimi test sul tracciato spagnolo di Barcellona e in campionato".

Via | Press Minardi

  • shares
  • Mail