Gp Brasile F1 2013: dichiarazioni di Vettel e Alonso dopo la gara

Il Gran Premio del Brasile di Formula 1 si è chiuso in bellezza per Sebastian Vettel, che ha messo all’incasso la nona vittoria consecutiva.

Sulla pista di Interlagos è avvenuto quello che tutti si aspettavano alla vigilia: un nuovo successo di Sebastian Vettel, che ha tagliato per primo la linea del traguardo nella sfida conclusiva della stagione agonistica 2013, al volante della Red Bull.

Il pilota tedesco, grande protagonista delle ultime quattro stagioni, dove si è laureato campione del mondo, ha chiuso al comando il Gran Premio del Brasile di Formula 1, precedendo il compagno di squadra Mark Webber, per una doppietta nei colori del team di Milton Keynes, la cui striscia vincente prosegue in modo luminoso.

Con il successo di ieri, Vettel ha segnato il tredicesimo sigillo del 2013. Un risultato davvero impressionante, che il campione tedesco saluta così: “Sono quasi dispiaciuto che la stagione sia finita, dopo la sosta estiva le abbiamo vinte tutte, la macchina continuava a migliorare. Ringrazio la Red Bull e ringrazio Mark. Con lui, magari, non c’è stato un grande rapporto umano ma ne abbiamo avuto uno straordinario dal punto di vista professionale”.

Ora l’asso di Heppenheim guarda al prossimo campionato, mentre il compagno australiano tenterà altre avventure, dal momento che quella di ieri è stata la sua ultima gara nel Circus. Tornando alla corsa brasiliana, merita di essere menzionato il terzo posto di Fernando Alonso, che ha chiuso sul podio il 2013 in Ferrari.

Anche se è stata mancata la piazza d’onore in classifica costruttori, a Maranello possono consolarsi con il secondo posto del loro interprete di punta in quella riservata ai piloti. Ecco le parole dell’asturiano, riportate dal sito ufficiale della casa del cavallino rampante: “Il podio è il miglior modo per concludere questo lungo campionato. Finire dietro le due Red Bull ha quasi il sapore di una vittoria ed è sicuramente il massimo che avremmo potuto ottenere a Interlagos. Anche se non possiamo sentirci pienamente soddisfatti di questo risultato, perché il nostro obiettivo è sempre vincere, dò un buon giudizio alla stagione”. L’anno prossimo, però, ci vuole la gloria, perché non si può prolungare troppo l’attesa. Alonso è pronto. Anche i tecnici Ferrari?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail