6 Ore del Bahrain, AF Corse punta al successo nel FIA WEC

Si avvicina l’appuntamento con la 6 Ore del Bahrain, tappa finale del Fia World Endurance Championship (Wec), in programma nella giornata di sabato 30 novembre. AF Corse è pronta alla sfida.

Ormai pochi giorni ci separano dall’appuntamento conclusivo del Fia World Endurance Championship (Wec), che andrà in scena nella regione orientale del mondo, con la 6 Ore del Bahrain, molto attesa dagli appassionati.

AF Corse si prepara all’appuntamento con l’intenzione di portare a casa gli allori di categoria, contando sulla qualità di una squadra dove i contenuti tecnici e professionali non fanno certo difetto.

In palio ci sono il titolo Piloti GTE Pro e Team GTE Pro. Quest’ultimo è un mondiale Costruttori GT, quindi assume una forte valenza specifica. Il gruppo piacentino condotto da Amato Ferrari è pronto a giocarsi al meglio le sue carte, per cercare il colpo grosso.

Sulle due Ferrari 458 Italia GTE Pro di AF Corse c’è uno scambio di piloti: Gianmaria Bruni, sulla Ferrari numero 51, correrà insieme a Toni Vilander; Giancarlo Fisichella, invece, sarà al volante della “rossa” numero 71, condividendola con Kamui Kobayashi.

La scelta è stata fatta allo scopo di aumentare le possibilità di conseguire il campionato Piloti. Alla vigilia di quest’ultima prova, sia Fisichella che Bruni hanno la possibilità di laurearsi campione del mondo, visto che entrambi sono in seconda posizione con 129 punti, 5.5 in meno del leader.

AF Corse ha fatto una scelta molto intelligente: suddividendoli su due vetture, insieme a dei compagni di squadra che hanno dimostrato di essere molto competitivi, le chance di successo raddoppiano.

La squadra italiana è messa bene anche nella graduatoria Team GTE Pro, dove occupa il secondo posto con 120 punti, ad appena 8.5 lunghezze da Aston Martin Racing. Più marcato il divario della Ferrari in classifica Costruttori GT, dove la casa del “cavallino rampante” è attualmente seconda a 215 punti, con un ritardo di 17.5 punti dal vertice. Non tutto, però, è perso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail