12 Ore di Sebring, esordio vincente dell'Audi R15

12hsebring 2009

Allan McNish, Tom Kristensen e Dindo Capello hanno conseguito il successo nella maratona di Sebring, alla guida della debuttante Audi R15 Tdi, riscattando la casa dei "quattro anelli" della delusione patita lo scorso anno. La storia, però, avrebbe potuto prendere una piega diversa. Il bolide di Ingolstadt ha avuto la meglio sulla Peugeot 908 con un margine di appena 22"279: a tanto ammonta il distacco accusato alla bandiera a scacchi dalla 908 di Franck Montagny, Stéphane Sarrazin e Sébastien Bourdais.

Un divario che sintetizza molto bene l'epico scontro tra i due costruttori, le cui "belve" hanno chiuso nello stesso giro. Il momento decisivo è arrivato allo scoccare dell'ultima ora, con Montagny in vantaggio di 30" sugli avversari e una sosta ai box ancora da compiere. Per tentare l'impossibile i francesi hanno evitato il cambio gomme, ma l'assalto al vertice non ha prodotto i suoi frutti, per la lucidità del leader, che non ha ceduto alla pressione. L'assetto della classifica è quindi rimasto immutato.

12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009

12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009
12hsebring 2009

Capello è entusiasta: "Siamo venuti in Florida con una nuova auto ed abbiamo dato il massimo per tutte le 12 ore. La vittoria racconta il valore dell'Audi". Il gioiello tedesco ha completato 383 giri, superando di 13 passaggi il record precedente. Un fatto che aggiunge gusto al risultato, come sottolinea Tom Kristensen : "Venire con un prototipo giovane in questa difficile pista e fare il primato sulla distanza è stato davvero straordinario. Abbiamo dimostrato il know how tecnico della casa".

Poi aggiunge: "Mi ha veramente colpito quello che ha fatto la squadra negli ultimi giorni. Si tratta di un lavoro enorme. Sono orgoglioso di far parte di un team come questo. Il successo raccolto è l'esito dell'impegno di tanti: una condivisione che mi piace".

Diverso lo stato d'animo di Olivier Quesnel, direttore di Peugeot Sport, che sottolinea come un problema al pneumatico posteriore sinistro della 908 n.8 ha forse privato i suoi del successo: "E' un secondo posto dal gusto amaro. Una foratura lenta ci è costata probabilmente la vittoria. L'auto si è dimostrata molto efficiente e siamo allo stesso livello della concorrenza. Il team ha fatto un buono lavoro anche dal punto i vista della strategia. In vista della 24 Ore di Le Mans, il bilancio è complessivamente positivo, ma abbiamo ancora alcuni problemi che non dovranno ripetersi".

Nella classifica finale il terzo posto è andato all'altra Audi di Lucas Luhr, Mike Rockenfeller e Marco Werner. Male l'Acura numero 9, vittima di un testacoda con urto sul muretto e conseguenti malfunzionamenti dello sterzo. Ancora peggio è finita per la vettura della pole di Gil de Ferran, Simon Pagenaud e Scott Dixon, ferma per problemi di natura elettrica. La casa nipponica si è rifatta in LMP2, col successo di Adrian e Luis Fernandez Diaz. Solito monomarca Corvette in GT1, con le C6 a spartirsi i gradini più alti della classe. Mika Salo, che ha corso con Pierre Kaffer e Jaime Melo, consegna alla Ferrari di Risi Competizione GT2 la seconda vittoria in tre anni a Sebring.

Questa la classifica finale:

01. 2 LMP1 Audi Sport North America Rinaldo Capello Tom Kristensen Allan McNish Audi R15 TDI 383 giri

02. 08 LMP1 Team Peugeot Total Franck Montagny Stéphane Sarrazin Sébastien Bourdais Peugeot 908 HDi FAP 383 giri -22.279

03. 1 LMP1 Audi Sport Team Joest Lucas Luhr Mike Rockenfeller Marco Werner Audi R15 TDI 381 giri

04. 15 LMP2 Lowe's Fernandez Racing Adrian Fernandez Luis Diaz Acura ARX-01B 360 giri

05. 07 LMP1 Team Peugeot Total Nic Minassian Pedro Lamy Christian Klien Peugeot 908 HDi FAP 356 giri

06. 3 GT1 Corvette Racing Johnny O'Connell Jan Magnussen Antonio Garcia Chevrolet Corvette C6.R 349 giri

07. 4 GT1 Corvette Racing Oliver Gavin Olivier Beretta Marcel Fässler Chevrolet Corvette C6.R 348 giri

08. 62 GT2 Risi Competizione Jaime Melo Pierre Kaffer Mika Salo Ferrari 430 GT 332 giri

09. 95 GT2 Advanced Engineering Pecom Racing Team Luis Companc Mathias Russo Gianmaria Bruni Ferrari 430 GT 330 giri

10. 21 GT2 Panoz Team PTG Dominik Farnbacher Ian James Panoz Esperante GTLM 329 giri

11. 45 GT2 Flying Lizard Motorsports Joerg Bergmeister Patrick Long Marc Lieb Porsche 911 GT3 RSR 326 giri

12. 44 GT2 Flying Lizard Motorsports Darren Law Seth Neiman Johannes van Overbeek Porsche 911 GT3 RSR 326 giri

13. 61 GT2 Risi Competizione Tracy Krohn Nic Jonsson Eric van de Poele Ferrari 430 GT 325 giri

14. 40 GT2 Robertson Racing David Robertson Andrea Robertson David Murry Doran Ford GT MK 7 303 giri

15. 9 LMP1 Patron Highcroft Racing David Brabham Scott Sharp Dario Franchitti Acura ARX-02a 302 giri

16. 87 GT2 Farnbacher Loles Racing Wolf Henzler Dirk Werner Richard Lietz Porsche 911 GT3 RSR 274 giri

17. 11 GT2 Primetime Race Group Joel Feinberg Chris Hall Ritchie Holt Dodge Viper Competition Coupe 251 giri

18. 66 LMP1 de Ferran Motorsports Gil de Ferran Simon Pagenaud Scott Dixon Acura ARX-02a 246 giri

19. 007 GT2 Drayson Racing Paul Drayson Jonny Cocker Rob Bell Aston Martin Vantage GT2 204 giri

20. 12 LMP1 Autocon Motorsports Chris McMurry Bryan Willman Tony Burgess Lola B06/10 AER 151 giri

21. 20 LMP2 Dyson Racing Butch Leitzinger Marino Franchitti Ben Devlin Lola B09 86 Mazda 149 giri

22. 92 GT2 BMW Rahal Letterman Racing Team Dirk Müller Tommy Milner BMW E92 M3 140 giri

23. 16 LMP2 Dyson Racing Chris Dyson Guy Smith Andy Lally Lola B09 86 Mazda 127 giri

24. 28 GT2 LG Motorsports Lou Gigliotti Eric Curran Lucas Molo Chevrolet Riley Corvette C6 89 giri

25. 37 LMP1 Intersport Racing Jon Field Clint Field Chapman Ducote Lola B06/10 AER 77 giri

26. 90 GT2 BMW Rahal Letterman Racing Team Joey Hand Bill Auberlen BMW E92 M3 27 giri

27. 5 GT2 VICI Racing Richard Westbrook Marc Basseng Lance David Arnold Porsche 911 GT3 RSR DNS

28. 18 GT2 VICI Racing Nicky Pastorelli Johannes Stuck Hans Joachim Stuck Porsche 911 GT3 RSR DNS

Via | Paddock.it

  • shares
  • Mail
95 commenti Aggiorna
Ordina: