6 Ore del Bahrain: Rigon al via con una Ferrari

Il via della 6 Ore del Bahrain è ormai dietro l’angolo. Poco tempo ci separa dal semaforo verde, che scatterà nella giornata di sabato 30 novembre. Davide Rigon è pronto alla sfida.

Si avvina a passo spedito la 6 Ore del Bahrain, tappa conclusiva del Fia World Endurance Championship 2013. Sulla pista di Sakhir, il pilota vicentino Davide Rigon (a disposizione della Scuderia Ferrari) entrerà in azione con una “rossa”, per aiutare gli uomini di Maranello a guadagnare il titolo GTE AM in una serie che l’anno prossimo registrerà l’ingresso di Mark Webber, giunto alla fine della sua avventura in Formula 1, dopo il divorzio dalla Red Bull.

Quella di Rigon sarà la quarta apparizione nel Mondiale Endurance, dopo il secondo posto al debutto di Interlagos, il quarto posto di Fuji e la vittoria in Cina. Cinque punti separano il team dal risultato, quindi i giochi sono aperti. Per il pubblico e per i tifosi si annuncia una bella gara, da vivere con attenzione in ogni fase del suo svolgimento.

Per il driver veneto si tratta di un ritorno sulla pista del Bahrain, quattro anni dopo il terzo posto conquistato al volante della Dallara GP2: “Nel 2009 avevo conquistato un ottimo terzo posto in GP2. Ora al volante della Ferrari spero di migliorare quel risultato. In ottica 2014 mi piacerebbe prendere parte a tempo pieno a questo campionato. Le vetture GP2 sono belle da guidare”. Non è escluso che tale sogno venga coronato.

In attesa di scrivere il futuro, Rigon guarda al presente, dove intendere mettere a disposizione tutto il suo talento per concorrere a un risultato che molta gente si aspetta. Riuscirà nell’impresa?

Foto | Minardi.it

  • shares
  • Mail