F1: Ross Brawn allontana il ritiro “Mi prenderò un paio di mesi liberi”

L'ex team principal della Mercedes parla del futuro: "Tutto dipende dalle motivazioni e da cosa mi verrà offerto"

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:42:"Ufficiale: Ross Brawn, addio alla Mercedes";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:2047:" A poco meno di una settimana dall’annuncio ufficiale dell’addio alla Mercedes, Ross Brawn parla del suo futuro e delle sue ambizioni per i prossimi anni. L’ex team principal della scuderia tedesca non sembra intenzionato a lasciare la Formula 1, ma a prendersi solamente una pausa più o meno lunga. Forse un anno sabbatico, come si diceva qualche tempo fa. “Devo prendermi una pausa, per vedere come si sviluppano le cose – ha dichiarato al quotidiano inglese ‘Mirror’ – Mi prenderò un paio di mesi liberi”.

Leggendo tra le righe, si nota la voglia di continuare ad essere ancora tra i protagonisti in un team di vertice, anche se c’erano indiscrezioni su un possibile definitivo ritiro, vista la sua età (60 anni l’anno prossimo) e la rivoluzione in vista nel mondo del circus, con il cambio di motori e regolamenti del 2014. “Se torno, lo farò solamente in Formula 1 – ha ammesso Brawn, dopo il passaggio di consegne alla coppia Wolff-Lowe – Tutto dipende dalle mie motivazioni e da cosa mi sarà offerto. Vedremo cosa succede”.

Di certo, un ingegnere di questo livello e con un palmares fatto di grandi trionfi, libero sul mercato, farà gola a molti team, se davvero vorrà tornare in Formula 1. L’ipotesi più probabile appare sempre un approdo alla McLaren, dove nel 2015 tornerà l’accoppiata con la motorizzazione Honda, poi c’è una Williams da far risorgere dalle ceneri delle ultime stagioni. Infine, ci sono sempre le voci su un possibile ritorno in Ferrari, dove ha vinto tutto con Schumacher: quasi impossibile nel 2014, ma se la stagione non dovesse andare come nelle previsioni e Brawn fosse ancora libero...

";i:2;s:2293:"

Ufficiale: Ross Brawn, addio alla Mercedes

La notizia era nell’aria già da qualche settimana, ora è diventata ufficiale: Ross Brawn lascia la Mercedes. Il team principal saluterà definitivamente il team tedesco il prossimo 31 dicembre, ma non parteciperà ai lavori sulla vettura 2014. Ora la scuderia sarà guidata dalla coppia formata da Toto Wolff, per la parte business, e Paddy Lowe, dal punto di vista tecnico. “E’ il momento giusto per lasciare - ha detto Brawn - Siamo pronti a passare le mie attuali responsabilità al nuovo gruppo dirigente del team”.

La rivoluzione prevista per il 2014, con il ritorno ai motori turbo e le novità regolamentari, hanno avuto un ruolo importante nella decisione: “Il 2014 segnerà l’inizio di una nuova era in questo sport - ha proseguito - Abbiamo ritenuto che fosse il momento giusto per iniziare contemporaneamente una nuova era nel team. La squadra è ben posizionata per avere successo”. Ross Brawn aveva il ruolo di team principal dal novembre 2009, anche se la Mercedes ha acquistato la Brawn Gp, di cui era il proprietario già dall’anno precedente.

E ora cosa farà Brawn? Le ipotesi sono davvero numerose e non è stato annunciato nulla a riguardo. Si parte dal ritiro, eventualità anche plausibile per un uomo che l’anno prossimo compirà 60 anni, ma c’è anche la grande possibilità dell’approdo in un altro team: su tutti c’è la McLaren, reduce da un’annata disastrosa e con il ritorno dell’accoppiata con i motori Honda (i rapporti di Brawn con la casa giapponese è di vecchia data) dal 2015. Poi c’è la Williams e, infine, quella più affascinante (ma ora non d’attualità) di un ritorno alla Ferrari. ";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: