F1: la Ferrari blocca Fernando Alonso su Twitter

La decisione arriva direttamente dal presidente Montezemolo: "Non voglio situazioni che possano alterare la tranquillità"

Oltre ad essere uno dei piloti più veloci in pista, Fernando Alonso è uno dei più accaniti utilizzatori di Twitter nel mondo della Formula 1. Lo spagnolo utilizza il social network con cadenza regolare, parlando spesso della sua preparazione, delle gare oppure del suo stato di salute, come avvenuto dopo il problema di Abu Dhabi. E spesso escono anche notizie interessanti, riprese poi dai vari media nel mondo, visto che tra l’altro lo spagnolo twitta nella sua lingua madre, in inglese e, in alcuni casi, anche in italiano.

Ora Alonso dovrà limitarsi esclusivamente ad uscite a livello personale, ma senza riguardare la Ferrari. Infatti, la scuderia di Maranello ha messo un veto sull’utilizzo di Twitter: “Potrà, così come gli altri, continuare a twittare quello che vuole – ha detto il presidente Luca Cordero di Montezemoloma le cose riguardanti la nostra scuderia dovranno passare solo attraverso i canali ufficiali”. Dunque, ad esempio, se lo spagnolo va in vacanza e vuole twittare la foto della spiaggia tutto bene, ma nulla che riguardi direttamente i test o i gran premi.

Una restrizione che probabilmente non farà piacere al pilota iberico, ma da Maranello sono consapevoli dell’importanza della stagione 2014, dopo la grande delusione di quest’anno. “Non voglio si creino situazioni che possano alterare la tranquillità dell’ambiente di lavoro”, spiega e conclude il n° 1 della casa italiana. Quindi non dovranno esserci distrazioni o possibili polemiche, in un anno in cui tutte le forze dovranno essere concentrate per rendere la monoposto competitiva ed in lotta per il titolo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: