F1 2013, i numeri: 958 sorpassi effettuati, Gutierrez ha toccato i 341 km/h

Ben 33.200 pneumatici sono stati utilizzati nel 2013, la gara più lunga a Montecarlo

Il Mondiale 2013, oltre che per i trionfi di Sebastian Vettel e della Red Bull, sarà ricordato come l’anno degli pneumatici. Le gomme Pirelli, infatti, hanno creato discussioni e cambiato il corso della stagione, con la decisione di tornare alla struttura del 2012. Il costruttore milanese, che sarà ancora il fornitore anche nella prossima stagione (anche se manca ancora la firma sul contratto), ha diffuso una serie di numeri sull’ultimo campionato di Formula 1 e sulla prima esperienza triennale, chiusa appunto due domeniche fa in Brasile.

Le monoposto hanno utilizzato ben 33.200 pneumatici nel corso del 2013, considerando i test ed i weekend di gara, con una netta maggioranza di gomme slick, favorita da un Mondiale piuttosto anomalo con gare praticamente tutte asciutte. Alla Pirelli era stato chiesto di aumentare il numero di pit stop, per creare spettacolo: nell’anno appena concluso ne sono stati eseguiti 951, cioè una media di oltre 50 a gara e di 2,3 per pilota, portando il totale a 3.019 nelle ultime tre stagioni. Il massimo nel Gp di Ungheria 2011 (ben 88), il minimo a Monza quest’anno (24).

E i sorpassi? Il campionato chiuso ad Interlagos ne ha visti 985, cioè poco meno di 52 ad ogni gara. Il totale degli ultimi tre anni è di 3.274, con il Gp Brasile 2012 (ma c’era la pioggia) come prova con il numero più alto (147), mentre a Montecarlo nel 2012 ne erano stati effettuati solamente 12. La gara più lunga dell’anno è stato il Gp di Monaco, durato 2 ore e 17 minuti, mentre quella più breve è stata disputata a Monza, con appena 1h18’ in pista per il vincitore. E proprio sulla pista italiana è stata raggiunta la velocità più alta del Mondiale: 341.1 km/h, toccati da Esteban Gutierrez.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail