Williams, stop al reclamo contro Ferrari e Red Bull

felipe massa

Il week-end di Melbourne sembra un contenitore di sorprese, in cui tutto è possibile da un momento all'altro. Prima il ricorso di Ferrari, Renault e Red Bull contro Brawn GP, Toyota e Williams; poi la prima fila conquistata dalla nuova scuderia di Ross Brawn, l'arretramento in classifica di Lewis Hamilton e la squalifica delle Toyota, costrette a partire dalla coda della griglia.

Per ultimo, come in una commedia teatrale, il reclamo della Williams contro Red Bull e Ferrari, accusate di far uso di soluzioni aerodinamiche illegali. Questa iniziativa, che metteva in dubbio i deflettori delle pance della F60 e della RB5, è rientata, evitando ulteriori incertezze sull'ordine di partenza, ma anche una possibile guerra a tutto campo, che avrebbe fatto male agli appassionati.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: