F1: Williams, arrivano due tecnici da Lotus e Red Bull

Si tratta dei due tecnici aerodinamici Dave Wheater e Shaun Whitehead, chiamati per la stagione 2014

Il mercato della Formula 1 non riguarda solamente i piloti, ma anche i tecnici, come abbiamo visto anche nei mesi scorsi. Tra le scuderie più attive su questo fronte c’è la Williams, reduce da una delle annate più disastrose della sua storia: appena cinque punti conquistati nell’intera stagione, con il decimo posto di Maldonado in Ungheria e l’ottavo di Bottas negli Stati Uniti. Il team inglese vuole ritornare al più presto protagonista e, dopo l’ingaggio di Pat Symonds (annunciato in estate), ha strappato due nuovi tecnici dalle scuderie più vincenti.

In particolare, sono arrivati Dave Wheater dalla Lotus e Shaun Whitehead dalla Red Bull: il primo sarà il nuovo responsabile delle performance aerodinamiche, mentre il secondo avrà il ruolo di capo dei processi aerodinamici. La scuderia di Grove vuole rendere la monoposto più competitiva ed il lavoro sull’aerodinamica è fondamentale: “Avremo un importante bagaglio di esperienza in più nel nostro team – ha detto Symonds – e ci daranno un contributo importante per ritrovare quella competitività da noi cercata”.

Entrambi si metteranno al lavoro per la vettura 2014 che, approfittando anche della rivoluzione nei regolamenti, dovrà segnare una svolta per la scuderia di Frank Williams: l’ultimo titolo risale ormai al lontanissimo 1997, mentre dal 2004 ad oggi sono state conquistate solamente due vittorie parziali (Montoya in Brasile 2004 e Maldonado in Spagna 2012). Una crisi davvero infinita, per un team abituato ad essere tra i protagonisti del Mondiale, praticamente dall’ingresso in Formula 1 (fine anni ’70) fino all’inizio del nuovo millennio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati