Porsche LMP1 chiude i test 2013 a Portimao, debutto per Mark Webber

Porsche ha concluso il suo programma di test 2013 con la nuova auto da corsa LMP1, in Portogallo.

Porsche LMP1 2014

La Porsche LMP1 ha completato i suoi giri di prova per il 2013 all'Autodromo Internacional do Algarve, nei pressi di Portimao. I collaudi riprenderanno nei primi mesi del 2014. Porsche AG schiererà due vetture LMP1 per il mondiale Endurance Championship (WEC) che inizia nel mese di aprile prossimo.

I regolamenti WEC prevedono che i produttori corrano con veicoli ibridi nella categoria maggiore. Per rendere efficiente al massimo il pacchetto, gli uomini della casa tedesca hanno affrontato con grande professionalità le sfide all’orizzonte, facendo appello a tutto la loro competenza e al know-how interno, con un occhio puntato alle applicazioni future sul prodotto di serie.

Risultati incoraggianti sono giunti dai test in Portogallo, che hanno visto scendere in pista anche Mark Webber. L’ex pilota della Red Bull in Formula 1 ha avuto la prima opportunità di sedersi al posto guida della “cavallina” di Stoccarda. Ricordiamo che dal primo gennaio 2014, l’australiano andrà a rafforzare una compagine dove ci sono già molti nomi importanti: Timo Bernhard, Romain Dumas e Neel Jani.

Come sappiamo, Porsche AG competerà dal 2014 nel World Endurance Championship (WEC) con due auto da corsa LMP1. Il clou della stagione sarà la 24 Ore di Le Mans, in un campionato ad otto tappe.

Vista l’elevata complessità tecnica delle sfide imposte dalla più recente tecnologia ibrida, durante la formazione della squadra progettuale si è cercato di comporla con elementi di grande esperienza nelle varie classi dell’automobilismo internazionale.

Come Direttore Tecnico c’è Alexander Hitzinger, che è stato responsabile per lo sviluppo del prototipo LMP1 a partire dalla fine del 2011. Andreas Seidl è il Director Race Operations LMP1 per il team di Weissach, dopo aver ricoperto lo stesso incarico presso il team Sauber in Formula 1.

Due incarichi di prestigio, ricoperti da persone degne del ruolo, per un progetto verso il quale gli appassionati nutrono un grande interesse. Ricordiamo che la nuova creatura prende il posto della RS Spyder LMP2, ma a un livello più alto, perché impegnata nella categoria al top dell’universo endurance, dove Porsche vanta una lunga e vincente tradizione. Sono circa 200 le persone che stanno lavorando al progetto.

Cresce quindi l’attesa per il futuro impegno dell’azienda di Zuffenhausen nelle sfide endurance, soprattutto alla 24 Ore di Le Mans, dove Porsche vanta il primato con 16 vittorie all’attivo, l’ultima delle quali conseguita nel 1998 con la 911 GT1. L’obiettivo è ancora una volta quello di centrare il bersaglio più grosso, ma non sarà facile.

Foto | Porsche.de

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: