Tatra 623: la più strana safety car che la Formula 1 abbia mai visto

A metà anni '80 l'azienda ceca Tatra produceva una berlina lunga e voluminosa. Da questa venne ricavata la safety car utilizzata anche durante una gara di Formula 1.

Tatra 623

Siamo abituati a considerare le safety car quali automobili velocissime, sportive, dalle qualità dinamiche abbastanza spiccate per tenere a freno una mandria di vetture da gara. Eppure non è sempre stato così. Su flickr abbiamo infatti scovato alcune immagini della Tatra 623, una particolarissima vettura di produzione ceca e risalente alla metà degli anni ’80. Questa berlina venne chiamata a sovraintendere una gara non certo di secondo livello. E’ il 1986 e ben otto esemplari sono posizionati qua e la sul circuito ungherese dell’Hungaroring – alla sua ‘prima’ in Formula 1 –, nonostante il suo aspetto e la sua stazza fossero decisamente fuori contesto.

La berlina ceca misura infatti 5.06 metri in lunghezza, 1.80 metri in larghezza ed 1.51 metri in altezza. Adotta un motore V8 da 3.8 litri e trae origine dalla 613, vettura che l’azienda Narimex – specializzata in sistemi di sicurezza – trasformò in automobile d’assistenza. La Tatra 613 venne modificata grazie all’installazione di numerosi elementi in alluminio, come i parafango anteriori, le portiere, il cofano motore ed il portellone posteriore, mentre i vetri laterali sono rimpiazzati da pannelli in plexiglas. Il corpo vettura è inoltre privo del trattamento anti-corrosione. La berlina raggiunge così una massa di 1.270 chili. Gli autori della trasformazione hanno poi installato nuovi ammortizzatori, un impianto frenante maggiorato e pneumatici di maggior diametro, mentre il motore da 4.4 litri viene potenziato fino a 285 CV.

  • shares
  • Mail