Michael Schumacher e l'ultimo giro al volante di una Ferrari F1

Con la speranza nel cuore che Michael Schumacher ce la faccia a vincere la gara più difficile della sua vita, vogliamo coltivare l’auspicio con i ricordi della sua splendida carriera nell’universo Ferrari.

Qui possiamo ammirare il video della sua ultima esperienza al volante di una “rossa” di Formula 1. Con la scuderia di Maranello il tedesco ha guadagnato cinque titoli mondiali. Ora gli uomini del “cavallino rampante” sono tutti stretti intorno a lui, pregando per il suo titolo più importante: la guarigione!

Ricordiamo che Schumacher è uscito definitivamente dal Circus alla fine della scorsa stagione, lasciando inevitabilmente un vuoto nel mondo dei Gran Premi. A prescindere dai giudizi degli appassionati nei suoi confronti, l’assenza in pista del pilota più titolato di tutti i tempi si sente.

Ross Brawn, parlando di lui, dice che il tedesco è il più grande driver della storia dei Gran Premi. L’ex team principal della Ferrari ha condiviso con lui buona parte dell’avventura agonistica, quindi lo conosce meglio di tanti altri: “Ho lavorato con Michael per un lungo periodo, alla Benetton, alla Ferrari e alla Mercedes. Abbiamo goduto di tante esperienze insieme durante questi anni e mi sento orgoglioso e privilegiato di aver avuto l'opportunità di affiancarlo. Secondo me lui è il più grande pilota di Formula 1. Il record che detiene nel nostro sport illustra bene il suo profilo professionale”.

L’asso di Kerpen è il più titolato pilota del Circus di tutti i tempi, con sette allori iridati al suo attivo: due con la Benetton (1994, 1995) e cinque con la Ferrari (2000, 2001, 2002, 2003, 2004). Nessuno ha fatto meglio di lui. Difficile che qualcuno riesca a superarlo.

La fine dell'avventura professionale è stata celebrata dagli organizzatori del Gran Premio del Brasile con dei festeggiamenti in pompa magna in occasione del suo ultimo impegno in pista. Già in occasione del primo ritiro nel 2006, l’asso di Kerpen fu festeggiato ad Interlagos con un evento che coinvolse il leggendario calciatore Pelé. Forza Michael!!!