Ferrari F1 2014 presentazione: svelata la F14 T | Foto

La monoposto dovrà portare la Ferrari alla conquista del titolo iridato di Formula 1 e farà il suo debutto martedì prossimo a Jerez

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:30:"La diretta della presentazione";i:3;s:35:"F14 T, è il nome della nuova rossa";i:4;s:31:"Le Ferrari degli ultimi 10 anni";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:3952:"

Ecco la Ferrari F14 T, la vettura che dovrà riportare la scuderia di Maranello sulla vetta iridata, a ben sette anni dall’ultima corona conquistata. E per farlo, è stato riportato in rosso il pilota di quel trionfo, Kimi Raikkonen, che con Fernando Alonso forma sicuramente la coppia potenzialmente più forte del Mondiale 2014, anche tutto poi dipenderà dalla convivenza. Oggi era il giorno della monoposto e si è presentata con il suo muso basso, delle linee innovative ed un percorso diverso, rispetto a Williams e McLaren, già presentate nei giorni scorsi.

E’ sempre una giornata piena di emozioni e speranze, ci siamo stufati di arrivare secondi”, così il presidente Luca Cordero di Montezemolo lancia la nuova monoposto di Formula 1 e sprona il team, che quest’anno ha un nuovo direttore tecnico in James Allison: “Faccio molto affidamento su di lui”. Grande carica anche da Stefano Domenicali: “Mai come quest’anno, c’è un’opportunità straordinaria e noi dobbiamo coglierla”. La squadra più forte? Alonso e Raikkonen in coro: “Entrambi andiamo molto forte, ma solo la pista lo dirà”.

Entrando più nel dettaglio della nuova monoposto, sono davvero pochi i punti di collegamento tra la F138 dell’anno passato e la F14 T. Le modifiche regolamentari hanno costretto i tecnici ad abbassare il telaio ed il musetto, per motivi di sicurezza, fornendo così un aspetto estetico molto differente. L’ala anteriore è stata ridotta di 75 millimetri su entrambi i lati, mentre quella posteriore è completamente differente, con corsa più ampia del sistema DRS, minore profondità e la rimozione del profilo alare anteriore.

Le novità principali della monoposto saranno, tuttavia, sotto la carrozzeria, con il ritorno al motore V6 turbo: in particolare, i radiatori sono di dimensioni ridotte, per minori esigenze di raffreddamento, e così i progettisti hanno dovuto trovare il giusto compromesso tra livello di raffreddamento ed il carico aerodinamico. Riprogettato anche l’impianto frenante per adattare la F14 T ai nuovi regolamenti. Insomma, una vettura completamente nuova. Ora ci si attende sia finalmente vincente.

Ferrari F14 T: i dati tecnici

Telaio: in materiale composito a nido d'ape con fibra di carbonio
Cambio: longitudinale Ferrari a 8 marce + RM
Differenziale: autobloccante a controllo idraulico
Freni: a disco autoventilanti in carbonio Brembo (ant. e post.) e sistema di controllo elettronico sui freni posteriori
Sospensioni: indipendenti a tirante e molla di torsione anteriore/posteriore
Peso: 691 Kg con acqua, olio e pilota
Ruote: OZ 13" (anteriori e posteriori)

MOTORE
Cilindrata: 1600 cc
Giri massimi: 15.000
Sovralimentazione: Turbo singolo
Portata benzina: 100 kg/hr max
Quantità benzina: 100 kg
Configurazione: V6 90°
Nr. cilindri: 6
Alesaggio: 80 mm
Corsa: 53 mm
Valvole: 4 per cilindro
Iniezione: 500 bar – direct
Unità per pilota: 5

SISTEMA ERS
Energia batteria: 4 Mj (a giro)
Potenza MGU-K: 120 kW
Giri max MGU-K: 50.000 rpm
Giri max MGU-H: 125.000 rpm

";i:2;s:6257:"

La diretta della presentazione

f14t-front34

Ore 15.11 Le parole di James Allison, il nuovo direttore tecnico della scuderia di Maranello

"Sicuramente il livello di potenze dei motori sarà diverso rispetto agli anni recenti, ci saranno più differenze. Se dovessi indovinare se questo diventerà la differenza direi di no, sarà più importante il livello di sviluppo aerodinamico. Le regole sono nuove, lo sviluppo sarà molto veloce e troveremo carico aerodinamico ad ogni gara. La cosa più importante sarà il livello di affidabilità, questa è una sfida incredibile nella stagione 2014. Abbiamo dovuto iniziare da zero, lavorare su un foglio bianco: è stato un piacere, ma è stata dura e non è finita. Dovremo continuare a sviluppare la macchina per tutto il resto della stagione".

alonsokimif14t

Ore 15.03 Il commento di Kimi Raikkonen sulla nuova avventura in Ferrari

"E' bello tornare in Ferrari, la squadra con cui ho vinto il titolo 2007. Vogliamo dare il massimo: provare a vincere le gare ed entrambi i titoli. Ovviamente l'obiettivo è lottare per il Mondiale. L'operazione? Non avevo scelta, se volevo essere al 100% per la nuova stagione. E' stato il momento migliore per effettuarla. La squadra più forte? Speriamo. Entrambi andiamo molto forte, ma solo il tempo ci darà una risposta".

Ore 14.59 Il commento di Fernando Alonso sulla F14 T e la stagione

"Sicuramente sono passati già un po' di anni, abbiamo avuto delle opportunità, speriamo quest'anno di coglierla. Ci sono delle novità, che portano ad una modifica anche dello stile di guida, siamo curiosi di vedere come sarà questa nuova Formula 1. Lo scopriremo tra poco. Squadra? Credo siamo forti. Sia Kimi che io abbiamo avuto ottimi risultati, ma ogni stagione si parte da zero. Se faremo tutto bene saremo una bella squadra, altrimenti un altro team sarà stato più forte".

Ore 14.54 Le parole di Stefano Domenicali

"Mai come quest'anno, dopo tantissimi anni di Formula 1 c'è un'opportunità straordinaria che dobbiamo cogliere. Era da tantissimo che non si vedeva un cambiamento così. Siamo consci delle difficoltà, ma in questi anni il processo di riorganizzazione sia stato già avviato, a volte più in silenzio ed altre più in primo piano. L'aggiornamento della galleria del vento vuol dire dare un'opportunità importante ai nostri tecnici, ci aspettiamo da tutti loro un risultato importante, non ci possono dire ci manchino le risorse. All'inizio dovremo tutti capire come interpretare le gare, ma credo abbiamo messo in piedi una serie di iniziative per portare a casa il risultato ambito. Non dovremo cedere alle pressioni e non entrare in panico sportivo, se ci saranno difficoltà nei primi giorni di test".

montezemolo

Ore 14.48 Le parole di Luca Cordero di Montezemolo

"E' un giorno importante, particolare. Da 24 anni per me una giornata sempre piena di emozioni e speranze. Sappiamo cosa dobbiamo fare e sappiamo cosa pretendete da noi, una squadra concentrata e con due piloti molto forti, veloci e consistenti in gara. Sanno che devono correre per la Ferrari e non per loro stessi. Sono contento di averli: Kimi ultimo a vincere il Mondiale, Fernando ha fatto stagioni straordinarie. Dobbiamo avere una macchina competitiva. Sarà fondamentale l'affidibilità, soprattutto nelle prime gare. Faccio molto affidamento sul nuovo direttore tecnico James Allison e su un grande lavoro del gruppo motore. Domenicali ha molto rinnovato la squadra. Siamo stufi di arrivare secondi, anche se siamo forse gli unici a considerarla una sconfitta. Ho molta fiducia, aspettiamo le prime prove per avere un quadro della situazione. Grazie di starci vicino, speriamo di toglierci le soddisfazioni che desideriamo".

ferrari2

Ore 14.41 La scheda tecnica della F14 T

Telaio: composito a nido d'ape con fibra di carbonio
Cambio: longitudinale Ferrari, ad otto marce + RM
Freni: a disco autoventilanti in carbonio Brembo
Peso: 691 Kg (con olio, acqua e pilota)
Ruote: Oz 13" (anteriore e posteriore)
Motore: V6 Turbo 15.000 giri massimi
Alesaggio: 80 mm
Corsa: 53 mm
Iniezione: 500 Bar - Direct
Quantità benzina: 100 kg

Ore 14.38 La fotogallery della nuova rossa

Ore 14.33 Ecco la prima foto della Ferrari F14 T

ferrari1

Ore 14.31 Il promo del video: "Quest'anno abbiamo bisogno di quattro assi: abbiamo la squadra, abbiamo Kimi, abbiamo Fernando e ora abbiamo la macchina"

Ore 14.30 Inizia la presentazione della nuova Ferrari

Ore 14.25 Cinque minuti alle prime immagini della Ferrari F14 T, sale l'attesa tra tutti i tifosi della rossa e gli appassionati di Formula 1

Ore 14.00 Manca mezz'ora alla presentazione della Ferrari F14 T, la monoposto con cui la scuderia di Maranello scenderà in pista nel Mondiale 2014 di Formula 1. L'attesa cresce per una vettura che, anche esteticamente, potrebbe avere soluzioni inedite, visto le grandi novità regolamentari per la prossima stagione, motori V6 turbo compresi. Al volante della rossa ci saranno Fernando Alonso e Kimi Raikkonen, tornato alla Ferrari dopo il momentaneo ritiro dalla F1 ed i due anni alla Lotus, mentre la nuova monoposto sarà per la prima volta in pista martedì prossimo (28 gennaio) a Jerez nella prima giornata di test invernali.

";i:3;s:2874:"

F14 T, è il nome della nuova rossa

F1 Grand Prix of Hungary - PracticeLa Ferrari 2014 di Formula 1 si chiamerà F14 T. E’ il primo nome della rossa deciso dai tifosi, tramite il sito ed i social network, con un sondaggio chiuso ieri a mezzanotte. Come annunciato nei giorni scorsi, alle 12.30 è arrivato l’annuncio e, dunque, sarà questa la denominazione con cui la monoposto di Maranello sfreccerà sui circuiti di tutto il mondo. Il risultato farà felice Fernando Alonso: il pilota spagnolo aveva espresso la propria preferenza proprio per questo nome, probabilmente perché contiene il 14, numero da lui prescelto per la sua carriera in F1.


Erano cinque le possibilità di scelta, secondo quanto annunciato dalla Scuderia lo scorso 15 gennaio: oltre al vincitore, c’erano F14 Maranello, F14 Scuderia, F616 e F166 Turbo. I primi tre non hanno avuto grande successo sin dall’inizio della votazione, mentre l’ultimo è stato in corsa fino alla fine per vincere, seppur sempre in leggero svantaggio. Alla fine sono stati oltre un milione i voti complessivi, con il 32,9% dei consensi per F14 T, mentre F166 Turbo si è fermato al 31,2%, con una differenza di poco meno di 20.000 voti.

E’ bello sapere che il nome della vettura sia stato scelto dai nostri tifosi – ha detto Stefano Domenicali al sito ufficiale di Maranello – Il numero straordinario di voti dimostra l’affetto che ci hanno sempre riservato alla Ferrari e questo sarà come sempre uno stimolo in più per far bene quest’anno”. Ora l'attesa si sposta sulle prime immagini della nuova monoposto: la Ferrari F14 T sarà presentata domani alle 14.30, sempre online, mentre scenderà in pista per la prima volta martedì prossimo, 28 gennaio, nella prima giornata dei test invernali di Jerez.

";i:4;s:2229:"

Le Ferrari degli ultimi 10 anni

Guarda la fotogallery delle Ferrari di F1 degli ultimi 10 anni
Cresce l’attesa tra i tifosi della Ferrari (e tra i semplici appassionati di Formula 1) per la presentazione della monoposto per il Mondiale 2014. Ormai resta poco da attendere, visto che la vettura sarà svelata sabato prossimo, nel primo pomeriggio, e già il giorno prima verrà chiuso il sondaggio tra i tifosi e deciso il nome. Aspettando l’arrivo del weekend, ripercorriamo un po’ di storia recente delle vetture della scuderia di Maranello e facciamo un salto nel passato, con le ultime 10 Ferrari presentate.

Alcune sono state più fortunate, altre decisamente meno, ma il giorno della presentazione è sempre stato un successo, vista la voglia di vedere come sarà (almeno esteticamente) la monoposto per cui tifare sui circuiti di tutto il mondo. Partiamo dal 2004, nel periodo più florido della Scuderia: la F2004 è stata presentata il 26 gennaio e fu una delle vetture più vincenti della storia, con 15 successi su 20 gare, con almeno un pilota (Schumacher e Barrichello) sempre sul podio. L’anno dopo, la F2005, segnò una svolta negativa: debuttò con due Gp di ritardo e vinse solo una gara.

La 248 F1 fu la vettura del 2006 e portò 9 vittorie e 7 pole, anche se Schumacher fu battuto da Alonso nella classifica piloti, mentre l’ultima vettura iridata fu la F2007, con Raikkonen al volante. Da quel momento in poi, qualche volta la Ferrari è arrivata a giocarsi il titolo all’ultima gara, ma senza riuscire mai a vincerlo. La F2008 fu comunque fortunata, perché portò a Maranello il campionato costruttori, mentre la F60, la F10, la 150° Italia, la F2012 e l’ultima F138 hanno regalato più delusioni che gioie a tutti i tifosi della rossa. ";}}

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: