Button: Quest'anno nessun problema. E Rosberg gongola...

Anche nel 2013 McLaren concluse in testa la prima giornata di collaudi, però i tecnici evidenziarono già quei problemi che avrebbero condizionato l'intera stagione. Oggi il pericolo è scongiurato: Button può quindi sorridere. Come Rosberg...

2014_jenson_button

Sono in pochi a ricordare che McLaren terminò al comando la prima sessione di prove libere della stagione 2013. “Già allora però ci accorgemmo di alcuni problemi, oltretutto non facili da risolvere – la confessione di Jenson Button –. Quest’anno tutto procede nella maniera sperata. L’auto funziona e non dà problemi”. L’ex campione del mondo può quindi ritenersi soddisfatto, nonostante abbia compiuto solo pochi giri. “E’ positivo notare la facilità con cui i tecnici hanno risolto alcune imperfezioni – ha spiegato il 34enne di Frome –. La base fornita dalla MP4-29 è davvero ottima. Le modifiche da apportare al motore ed alla componente aerodinamica saranno incisive, quindi è vitale che l’auto sia affidabile”.

Ancor più favorevole è invece la posizione di Nico Rosberg, autore di ben 97 giri nella seconda giornata – numero maggiore rispetto alla somma dei giri compiuti da tutti gli altri colleghi – e quindi pilota fra i più soddisfatti dell’intero circus. “Non posso che sorridere. Il team ha compiuto davvero un ottimo lavoro – il suo commento –. Ho solo dovuto guidare, guidare ed ancora guidare. Le decine di giri sono esattamente quello che ci serve”. Il tedesco della Mercedes sottolinea poi che la monoposto è ancora ben lontana dall’essere configurata con le specifiche del primo GP. “Le vetture devono ancora macinare tanti chilometri prima di poter essere definite ‘pronte’” – spiega Rosberg –. Sono convinto che le prestazioni possano ancora aumentare. Al momento siamo tuttavia concentrati nel macinare il più elevato numero di chilometri possibile”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail